COVID-19 - Bonus 600 Euro per alcune tipologie di lavoratori - Istruzioni Inps

Chiamaci subito.

Ti risponderanno i nostri esperti Lavoro e previdenza

02 58370213

L’Inps, con la circolare n. 67 del 29 maggio 2020, fornisce le indicazioni operative per la richiesta del Bonus COVID-19 da parte dei lavoratori dipendenti e autonomi che, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro.

L'Istituto rammenta che, a seguito delle modifiche normative introdotte dal Decreto Rilancio, l'indennità in esame pari a 600 Euro al mese, spetta per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020, alle seguenti categorie di lavoratori:

  • lavoratori dipendenti stagionali, appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali, che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020 e che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel medesimo periodo;
  • lavoratori intermittenti (con o senza obbligo di risposta) che abbiano lavorato almeno trenta giornate tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020;
  • lavoratori autonomi occasionali, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie diverse dalla Gestione Separata Inps, che nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 23 febbraio 2020 siano stati titolari di contratti di lavoro autonomo occasionali ex art. 2222 del c.c. e non avessero un contratto in essere al 23 febbraio 2020;
  • incaricati alle vendite a domicilio, con reddito annuo 2019 derivante dalle medesime attività superiore ad euro 5.000 e titolari di partita IVA attiva e iscritti alla Gestione Separata Inps, alla data del 23 febbraio 2020 e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.

Presentazione della domanda di indennità

I lavoratori destinatari del Bonus di 600 Euro, al fine di ricevere la prestazione di interesse, devono presentare domanda all’Inps esclusivamente in via telematica. A tal fine, stante il carattere emergenziale delle prestazioni in commento, i potenziali fruitori possono accedere al servizio dedicato con modalità di identificazione più ampie e facilitate rispetto al regime ordinario, utilizzando i consueti canali telematici messi a disposizione per i cittadini e per gli Enti di Patronato nel sito internet dell’Inps.

Per questi soggetti la procedura telematica sarà analoga ma non è ancora disponibile; il rilascio del nuovo servizio verrà comunicato con apposito messaggio di prossima pubblicazione.

L'istituto specifica comunque che per questi lavoratori sarà sufficiente presentare un’unica domanda per ricevere le indennità di marzo, aprile e maggio.

Contatti 

Area Lavoro e Previdenza, telefono 02-58370.336-213, e-mail 
Presidio Territoriale di Monza, telefono 039-3638.231, e-mail .

Contenuti correlati

Azioni sul documento

Telefono Email
Area Lavoro e Previdenza 0258370213 lav@assolombarda.it

Appuntamenti
Scadenze
Marzo 2021
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Aprile 2021
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Maggio 2021
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •