Regione Lombardia: ricomprese anche le PMI nel bando per contributi a fondo perduto per l'efficienza energetica delle imprese manifatturiere

Allargata la platea dei destinatari del bando dedicato agli "investimenti per la ripresa: linea efficienza energetica del processo produttivo delle micro, piccole e medie imprese manifatturiere” rivolto alle micro, piccole e medie del settore manifatturiero, artigiane e non artigiane.

La Delibera di Giunta regionale n. 7071 del 3 ottobre 2022, ha allargato la platea dei destinatari della misura “Investimenti per la ripresa: linea efficienza energetica artigiani” a tutte le micro, piccole e medie imprese manifatturiere, artigiane e non artigiane.

Il bando è finalizzato a sostenere gli interventi di efficientamento energetico delle micro e piccole imprese lombarde del settore manifatturiero che, a seguito dell’aumento dei costi dell’energia, aggravati anche dalla crisi internazionale in corso, vedono ulteriormente inasprito il contesto economico proprio nella fase di ripresa dalla crisi economica da Covid 19.

Soggetti beneficiari

Possono accedere al bando le micro, piccole e medie imprese del settore manifatturiero iscritte al Registro Imprese delle Camere di Commercio con codice Ateco, sezione C (attività manifatturiere). L’agevolazione è concessa come un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese complessive ammissibili nel limite massimo di 50.000 euro.
La spesa minima ammissibile per accedere all'incentivo deve essere almeno pari a euro 15.000. Le spese ammissibili sono da rendicontare entro il termine massimo del 30 giugno 2023.
L'intervento potrà essere realizzato unicamente presso la sede legale o operativa dell'azienda, in cui si svolge il processo produttivo, presente in Lombardia. 

Interventi agevolabili

Sono ammissibili le spese strettamente funzionali all’efficientamento energetico del sito produttivo relative a:

a) acquisto e installazione di collettori solari termici e/o impianti di micro-cogenerazione con potenza massima di 200 kWel;

b) acquisto e installazione di impianti fotovoltaici per l’autoproduzione di energia con fonti rinnovabili;

c) acquisto e installazione di macchinari e attrezzature in sostituzione dei macchinari e delle attrezzature in uso nel sito produttivo;

d) acquisto e installazione di caldaie ad alta efficienza a condensazione, a biomassa ovvero pompe di calore in sostituzione delle caldaie in uso;

e) acquisto e installazione di sistemi di domotica per il risparmio energetico e di monitoraggio dei consumi energetici;

f) acquisto e installazione di apparecchi LED a basso consumo in sostituzione dell'illuminazione tradizionale (a fluorescenza, incandescenza o alogena, etc.) (c.d. relamping);

Gli interventi di cui alle lettere a) e b) sono ammissibili a contributo solamente in presenza di almeno una delle spese di cui alle lettere c), d), e), f).

Le risorse saranno assegnate con una procedura valutativa a sportello, seguendo l’ordine cronologico di presentazione delle domande di adesione da parte delle imprese.

 

Come partecipare

Lo sportello per la presentazione delle domande di con­tributo a valere sulla misura «Investimenti per la ripresa: linea efficienza energetica del processo produttivo delle micro, piccole e medie imprese manifatturiere» è attivo a partire dal 25 ottobre, ore 10.00. 
L’adesione al bando deve avvenire esclusivamente sulla piattaforma Bandi online nelle fasi:

  • FASE 1 - Relazione del Tecnico: inserimento da parte di un Tecnico individuato dal soggetto richiedente contenente le informazioni sugli interventi di efficientamento energetico ammissibili al bando.
    A partire dalle ore 12:00 del 9 giugno 2022 fino alla chiusura dello sportello di cui alla FASE 2.
  • FASE 2 - Domanda di contributo: presentazione della domanda di contributo da parte del soggetto richiedente.
    Dalle ore 10:00 del 25 ottobre 2022 sino alle ore 16.00 del 31 gennaio 2023 e comunque sino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

A seguito dell'esaurimento della dotazione finanziaria sono chiusi gli sportelli FASE 1 - Relazione del tecnico e FASE 2 - Domanda di contributo.

Contatti

Ulteriori informazioni e chiarimenti possono essere richiesti agli esperti Energia:
Sede di Milano: tel. 02.58370.206/511, e-mail: energia@assolombarda.it.
Sede di Pavia: tel. 0382.37521, e-mail: pavia@assolombarda.it.

Per maggiori informazioni su questo incentivo, sulla stima delle esigenze di liquidità, sulla costruzione di business plan, per un supporto nel dialogo con gli stakeholder finanziari e per un accompagnamento verso un'assistenza personalizzata di Assolombarda Servizi, può richiedere on line un appuntamento oppure contattare l’Area Credito e Finanza: fin@assolombarda.it; tel. 02.58370.704.

Azioni sul documento

Prima parte - Dalla diagnosi energetica alle misure di efficientamento nelle Piccole e Medie Imprese

Prima parte - Dalla diagnosi energetica alle misure di efficientamento nelle Piccole e Medie Imprese

Seconda Parte - Dalla diagnosi energetica alle misure di efficientamento nelle Piccole e Medie Imprese

Seconda Parte - Dalla diagnosi energetica alle misure di efficientamento nelle Piccole e Medie Imprese

Idrogeno: prospettive future e opportunità per il mondo dell’industria e della ricerca

Idrogeno: prospettive future e opportunità per il mondo dell’industria e della ricerca

Impianti fotovoltaici ed efficientamento energetico - Contributi regionali, un’opportunità per le PMI Lombarde

Impianti fotovoltaici ed efficientamento energetico - Contributi regionali, un’opportunità per le PMI Lombarde