COVID-19 - Adeguati allo stato di emergenza i termini di convocazione e le modalità di svolgimento delle assemblee

Chiamaci subito.

Ti risponderanno i nostri esperti Diritto societario

02 58370308

Il Decreto-legge “Cura Italia” ha stabilito che durante l’emergenza le società possono convocare l’assemblea di approvazione del bilancio entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio. L'assemblea deve svolgersi in audio/video conferenza con espressione del voto in via elettronica o per corrispondenza.

Il DPCM dell'8 marzo 2020 e la recente massima dell'11 marzo del Consiglio Notarile di Milano ammettono il regolare svolgimento delle assemblee di società anche se nel luogo di convocazione si trova solo il segretario verbalizzante e tutti i partecipanti sono collegati in audio o video conferenza.

Si ricorda che il Decreto1 ha adottato misure urgenti di contenimento del contagio nella regione Lombardia e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia, misure che il DPCM 9 marzo 20202 ha esteso all'intero territorio nazionale.

In particolare, ai fini che qui rileva è stata prevista3 l'adozione, in tutti i casi possibili, della modalità di collegamento da remoto, nello svolgimento di riunioni.

In questi giorni anche il Consiglio Notarile di Milano4 a commento dell'articolo 2370 c.c.5 che regola l'intervento in assemblea e l'esercizio di voto nelle società per azioni, si è espresso a favore dell'intervento in assemblea attraverso mezzi di telecomunicazione, per tutti i partecipanti alla riunione, fermo restando che nel luogo indicato nell'avviso di convocazione, deve trovarsi il segretario verbalizzante o il notaio, in caso di verbale in forma pubblica.
La massima ha precisato che il principio si estende a quelle società i cui statuti prevedono espressamente la presenza, nel luogo di convocazione, del presidente e del segretario verbalizzante. Tale clausola è funzionale alla contestuale redazione del verbale ma non impedisce che possa anche essere redatto in seguito, con la sottoscrizione del presidente e del segretario, o del solo notaio in caso di verbale in forma pubblica.

Con il decreto dell'8 (rectius 9) marzo scorso e l'introduzione delle misure di distanziamento sociale in tutto il territorio dello Stato, sono temporaneamente introdotte semplificazioni e legittimate nei fatti quelle riunioni, assemblee, consigli di amministrazioni o riunioni dei membri del collegio sindacale che si svolgono da remoto, mediante mezzi di telecomunicazione, anche nei casi in cui lo statuto della società non disponga a riguardo o disponga con delle condizioni.

Sul medesimo tema è infine intervenuto il Decreto-legge “Cura Italia”che ha stabilito che fino a quando sarà in vigore lo stato di emergenza e comunque fino al 31 luglio 2020, le società possono convocare l’assemblea di approvazione del bilancio entro il maggior termine di 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio e prevedere, nell’avviso di convocazione, che l’assemblea si svolga mediante mezzi di telecomunicazione, con espressione del voto in via elettronica o per corrispondenza, senza che sia necessario che il presidente, il segretario verbalizzante o il notaio si trovino nel medesimo luogo.

La previsione temporanea dispone che i mezzi di telecomunicazione devono garantire l’identificazione dei partecipanti, la loro partecipazione e l’esercizio del diritto di voto.

Note

1. Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 in G.U. n.59 dell'8 marzo 2020.
2. Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 marzo 2020 in G.U. n.62 del 9 marzo 2020.
3- DPCM 8 marzo 2020, articolo 1, lettera q).
4. Massima n.187 della Commissione società del Consiglio Notarile di Milano.
5. L'articolo 2370, comma 4, c.c. dispone che lo statuto può consentire l'intervento all'assemblea mediante mezzi di telecomunicazione ovvero l'espressione del voto per corrispondenza o in via elettronica e che chi esprime il voto per corrispondenza o in via elettronica si considera intervenuto in assemblea.
6. Articolo 106, Decreto-legge n.18 del 17 marzo 2020

Contatti

Ulteriori informazioni e chiarimenti possono essere richiesti al Settore Fisco e Diritto d'Impresa, tel. 0258370.267/308, fax 0258370334 e mail: .

Azioni sul documento

Appuntamenti
Scadenze
Aprile 2021
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Maggio 2021
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Giugno 2021
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •