Indagine mensile sul Manifatturiero - n. 2/2013

Quadro congiunturale dell'industria milanese.

A febbraio 2013 il clima di fiducia del manifatturiero milanese torna sui livelli di dicembre 2012 annullando il recupero di gennaio. Il quadro complessivo appare di difficile lettura, soprattutto per l’andamento sui mercati esteri, con gli ordini a consuntivo che si riducono sensibilmente a fronte di aspettative ancora positive. Nel contempo, le scorte di prodotti finiti si rivelano in decumulo e la produzione scende.

In dettaglio

L’indice del clima di fiducia passa da 93,9 in gennaio a 93,1 in febbraio. La contrazione dell’indicatore è dovuta alla caduta degli ordini interni e, soprattutto, esteri.  Al contrario, le giacenze di prodotti finiti si contraggono (e il saldo torna negativo), mentre le attese di produzione restano invariate su un saldo positivo.

In termini di giudizi, la produzione industriale scende sui livelli di novembre 2012. Il fatturato interno si riduce sensibilmente toccando il minimo da marzo 2009 e anche il fatturato estero torna negativo dopo due mesi, toccando anch’esso il valore più basso da marzo 2009. L’occupazione recupera, tornando sui livelli di novembre 2012, conservando tuttavia saldo negativo.

Con riferimento alle prospettive per i successivi 3-4 mesi, le aspettative sugli ordini interni sono pressoché invariate, mentre quelle sugli ordini esteri flettono, pur restando su un saldo pienamente positivo.

Infine, le opinioni sulle tendenze future dell’economia italiana tornano a scendere marcatamente, risentendo con ogni probabilità dell’aumentata incertezza politica.

1. Grafici

Grafico 1 - Clima di fiducia

clima.jpg

 

Grafico 2 - Produzione industriale
produzione.jpg

 

Grafico 3 - Ordini interni

ordini_int.jpg

 

Grafico 4 - Ordini esteri
ordini_est.jpg

 

Grafico 5 - Scorte
scorte.jpg


Grafico 6 - Previsioni produzione

previsioni-produzione.jpg

2. Indicatori congiunturali

Tabella 1 - Clima di fiducia1

Periodo di riferimento Indice
(base 2005=100)
novembre-12 91,8
dicembre-12 93,3
gennaio-13 93,9
febbraio-13 93,1

1. Media aritmetica semplice dei saldi destagionalizzati delle aspettative a breve termine della produzione, degli ordini totali e delle scorte di prodotti finiti (con segno inverso). L’indice commentato presenta come base pari a 100 il dato medio registrato nell’anno 2005.


Tabella 2 - Produzione industriale

Periodo di riferimento Saldo
dati destagionalizzati
Saldo
dati grezzi
Previsioni
dati destagionalizzati
Previsioni
dati grezzi
novembre-12 -12 -30 1 -11
dicembre-12 -8 -47 1 5
gennaio-13 -6 11 5 18
febbraio-13 -11 0 5 14


Tabella 3 - Ordini interni

Periodo di riferimento

Saldo
dati destagionalizzati
Saldo
dati grezzi
Previsioni
dati destagionalizzati
Previsioni
dati grezzi
novembre-12 -19 -37 -10 -20
dicembre-12 -16 -49 -8 -5
gennaio-13 -17 5
-2 10
febbraio-13 -22 -15 -3 4


Tabella 4 - Ordini esteri

Periodo di riferimento Saldo
dati destagionalizzati
Saldo
dati grezzi
Previsioni
dati destagionalizzati
Previsioni
dati grezzi
novembre-12 -17 -26 8 -2
dicembre-12 -3 -33 2 5
gennaio-13 -4 8 18 25
febbraio-13 -16 -4 13 18

Tabella 5 - Fatturato interno

Periodo di riferimento Saldo
dati destagionalizzati
Saldo
dati grezzi
novembre-12 -22 -30
dicembre-12 -8 -47
gennaio-13 -6 5
febbraio-13 -27 -11


Tabella 6 - Fatturato estero

Periodo di riferimento Saldo
dati destagionalizzati
Saldo
dati grezzi
novembre-12 -15 -28
dicembre-12 9 -32
gennaio-13 10 18
febbraio-13 -18 -3

Tabella 7 - Altre variabili (saldi)

Periodo di riferimento Scorte
dati destag.
Scorte
dati grezzi
Occupazione
dati destag.
Occupazione
dati grezzi
Tendenze dell'economia
dati destag.
Tendenze dell'economia
dati grezzi
novembre-12 -2 0 -2 -2 -45 -45
dicembre-12 0 1 0 -6 -31 -32
gennaio-13 2 0 -4 -9 -27 -27
febbraio-13 -3 -1 -2 0 -39 -39

Contatti

Per informazioni è possibile contattare l'Area Centro Studi, tel. 0258370.328/409, e-mail stud@assolombarda.it.