DL Ucraina: in Gazzetta Ufficiale il Decreto con nuove misure a sostegno delle imprese

Il Decreto introduce l’estensione del contributo, sotto forma di credito d’imposta, a favore di tutte le imprese per l’acquisto di energia elettrica e gas. Prevista anche la cedibilità dei crediti d’imposta riconosciuti e la rateizzazione di alcune bollette

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana il Decreto Legge 21 marzo 2022, n.21 dal titolo “Misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina”.
Il decreto interviene a seguito della straordinaria necessità di adottare misure urgenti per contrastare gli effetti economici della grave crisi internazionale in atto e considerata la necessità di fronteggiare la situazione di eccezionale instabilità del funzionamento del sistema nazionale di gas naturale derivante dal conflitto russo ucraino.

Credito d’imposta a favore delle imprese per l’acquisto di energia elettrica

Il Titolo II del decreto prevede all’Art. 3 l’estensione del contributo, sotto forma di credito d'imposta, a favore delle imprese, diverse dalle imprese energivore, per l'acquisto di energia elettrica.
Alle imprese dotate di contatori di energia elettrica di potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kW è riconosciuto, a parziale compensazione dei maggiori oneri effettivamente sostenuti per l'acquisto della componente energia, un contributo straordinario, sotto forma di credito di imposta, pari al 12% della spesa sostenuta per l'acquisto della componente energetica, effettivamente utilizzata nel secondo trimestre dell'anno 2022, qualora il prezzo della stessa, calcolato sulla base della media riferita al primo trimestre 2022, abbia subito un incremento del costo per kWh superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre dell'anno 2019.

Credito d’imposta a favore delle imprese per l’acquisto di gas

In analogia a quanto previsto per l’energia elettrica, l’art. 4 prevede l’estensione del contributo, sotto forma di credito d'imposta, a favore delle imprese, diverse dalle imprese gasivore, per l'acquisto del gas naturale.
A parziale compensazione dei maggiori oneri effettivamente sostenuti per l'acquisto del gas naturale, è riconosciuto alle imprese un contributo straordinario, sotto forma di credito di imposta, pari al 20% della spesa sostenuta per l'acquisto del gas, consumato nel secondo trimestre solare dell'anno 2022, per usi energetici diversi dagli usi termoelettrici, qualora il prezzo di riferimento del gas naturale abbia subito un incremento superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre dell'anno 2019.

Incremento del credito d'imposta a favore delle imprese energivore e gasivore

Il decreto prevede, all’art. 5, la rideterminazione del contributo straordinario, sotto forma di credito di imposta, previsto dal Decreto-legge del 01 marzo 2022 n.17 (c.d DL Bollette), per le imprese energivore e gasivore. In particolare, per le imprese energivore l’agevolazione passa da 20% al 25%, mentre per le imprese gasivore l’agevolazione passa dal 15% al 20%.


Sostegno alle imprese

Per maggiori informazioni sulle misure finanziarie a sostegno delle imprese è possibile consultare l'approfondimento dedicato.

Contatti

Ulteriori informazioni e chiarimenti possono essere richiesti agli esperti Energia:
Sede di Milano: tel. 02.58370.206/511, e-mail: .
Sede di Pavia: tel. 0382.37521, e-mail: .

Azioni sul documento

Prima parte - Dalla diagnosi energetica alle misure di efficientamento nelle Piccole e Medie Imprese

Prima parte - Dalla diagnosi energetica alle misure di efficientamento nelle Piccole e Medie Imprese

Seconda Parte - Dalla diagnosi energetica alle misure di efficientamento nelle Piccole e Medie Imprese

Seconda Parte - Dalla diagnosi energetica alle misure di efficientamento nelle Piccole e Medie Imprese

Idrogeno: prospettive future e opportunità per il mondo dell’industria e della ricerca

Idrogeno: prospettive future e opportunità per il mondo dell’industria e della ricerca

Impianti fotovoltaici ed efficientamento energetico - Contributi regionali, un’opportunità per le PMI Lombarde

Impianti fotovoltaici ed efficientamento energetico - Contributi regionali, un’opportunità per le PMI Lombarde