Intelligenza Artificiale - Proposta di Regolamento della Commissione Europea

La proposta mira a definire un quadro giuridico armonizzato che stabilisca un approccio europeo all’Intelligenza Artificiale per promuoverne lo sviluppo e l’adozione.

Il 21 aprile 2021 la Commissione europea ha presentato la proposta di Regolamento per la definizione di un Approccio Europeo all’Intelligenza Artificiale, che punta a stabilire norme armonizzate relative all’immissione sul mercato, alla messa in servizio e all’uso nell’UE di sistemi di Intelligenza Artificiale (IA) ad alto rischio e stabilisce regole di trasparenza armonizzate per i sistemi di IA che interagiscono con persone fisiche e i sistemi di IA utilizzati per generare o manipolare immagini, audio, video o contenuto.

La Commissione europea riconosce come l’uso di IA fornisca vantaggi competitivi chiave alle imprese e porti benefici dal punto di vista sociale e ambientale. Allo stesso tempo, alcuni degli usi e delle applicazioni dell’IA possono generare rischi e danneggiare interessi e diritti tutelati dall’Unione. Secondo la Commissione, è dunque necessario un quadro giuridico armonizzato che stabilisca un approccio europeo all’IA per promuoverne lo sviluppo e l’adozione. Il Regolamento mira a creare le condizioni per un ecosistema di fiducia per quel che riguarda l’immissione sul mercato, la messa in servizio e l’uso dell’IA nell’UE.

Il nuovo quadro giuridico per l’IA è composto dai seguenti elementi costitutivi: misure che stabiliscono un approccio basato sul rischio chiaramente definito, misure a sostegno dell'innovazione, misure che facilitano l’istituzione di codici di condotta volontari e un quadro di governance a sostegno dell’attuazione del regolamento a livello dell’UE e nazionale.

Al fine di garantire parità di condizioni e un’efficace protezione dei diritti e delle libertà dei cittadini dell'UE, le norme stabilite dal Regolamento dovranno applicarsi ai fornitori di sistemi di IA indipendentemente dal fatto che siano stabiliti nell'Unione o in un paese terzo, agli utenti dei sistemi di IA stabiliti nell'Unione e ai fornitori e utenti dei sistemi di IA stabiliti in un paese terzo al di fuori dell'Unione, nella misura in cui i sistemi di IA interessano le persone situate nell'Unione.
Il regolamento non si applica ai sistemi di IA sviluppati o utilizzati esclusivamente per finalità militari.

Contenuto riservato agli associati. Accedi
Il cambiamento continuo come opportunità per competere. Incontro, 9 novembre 2022

Il cambiamento continuo come opportunità per competere. Incontro, 9 novembre 2022

IDROGENO JRP, la filiera per le applicazioni della risorsa chiave per il futuro. Webinar, 25 ottobre 2022

IDROGENO JRP, la filiera per le applicazioni della risorsa chiave per il futuro. Webinar, 25 ottobre 2022

Cyber security, difendere il patrimonio aziendale. Webinar, 13 ottobre 2022

Cyber security, difendere il patrimonio aziendale. Webinar, 13 ottobre 2022

Beni agevolabili 4.0 e Transizione digitale: laboratorio di approfondimento, Webinar, 5 aprile 2022

Beni agevolabili 4.0 e Transizione digitale: laboratorio di approfondimento, Webinar, 5 aprile 2022