Obbligo di comunicazione degli infortuni di almeno un giorno

Chiamaci subito.

Ti risponderanno i nostri esperti Lavoro e previdenza

02 58370213

Il Legislatore ha previsto l'obbligo in capo al datore di lavoro di comunicare, ai fini statistici - informativi, gli infortuni che comportano l'assenza di lavoro da uno a tre giorni (escluso quello dell'evento).

A partire dal 12 ottobre 2017, i datori di lavoro sono tenuti a comunicare all'INAIL gli infortuni fino a tre giorni escluso quello dell'evento entro due giorni da quando hanno notizia dello stesso.

La mancata ottemperanza sarà punita con una sanzione amministrativa compresa tra 548 e 1972,80 euro.

Tale adempimento si aggiunge alla consueta denuncia di infortunio per eventi con prognosi di almeno 4 giorni, comunicazione utile ai fini assicurativi.

Rispetto a questo adempimento l'INAIL ha predisposto un apposito modello di comunicazione e le relative istruzioni operative.

Contatti

Area Lavoro e Previdenza, tel. 02-58370.366-274-391-262-263-228, e-mail 
Presidio Territoriale di Monza, tel. 039-3638.235-231, e-mail presidiomonza@assolombarda.it

Azioni sul documento

Per saperne di più
Appuntamenti
Scadenze
Giugno 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Luglio 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Agosto 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •