Territorio

La storia

Territorio PaviaNata nel 2001 dalla fusione tra l'Unione degli Industriali di Pavia e quelle di Vigevano e Voghera, tra le più antiche associazioni imprenditoriali italiane, Confidustria Pavia ha rappresentato numerose imprese, soprattutto di media e piccola dimensione, attive nei differenti settori produttivi e presenti sul territorio pavese.

Nel 2020, è stato approvato il progetto di fusione per incorporazione tra Confindustria Pavia e Assolombarda Confindustria Milano, Monza e Brianza, Lodi. Il 1° giugno 2020 è nata la nuova Assolombarda.

Le Sedi

Pavia

Nel cuore del centro storico e medievale di Pavia, ma anche a poche centinaia di metri da piazza della Minerva, la sede è stata progettata dall’ingegner Giampaolo Calvi negli anni del boom economico. La sua posizione rispecchia la filosofia dell’associazionismo industriale pavese, che da sempre si dichiara partecipe alla vita quotidiana della città. 

Vigevano

Espressione del boom industriale degli anni Cinquanta, la sede vigevanese nasce per volontà e finanziamento degli imprenditori locali. L’edificio viene inaugurato nel 1959 e, per quarant’anni esatti, rappresenta il punto di riferimento fisico e morale della produzione industriale della Lomellina. Dal 1999, data di unificazione delle tre federazioni in Confindustria Pavia, è la rappresentanza di quest’ultima sul territorio.

Voghera

Piccolo gioiello dell’architettura lombarda settecentesca, Palazzo Dattili è sede dell'associazione a Voghera. Nel 1973, è stata Emma d’Albertis, ultima discendente del casato Dattili, a lasciare l’edificio in eredità alle imprese locali. Palazzo Dattili, d’altra parte, che in passato ha ospitato personalità quali Napoleone Bonaparte e papa Pio VII, è dai tempi della sua fondazione che costituisce un faro per l’economia vogherese.

Azioni sul documento