Milano Produttiva 2020

Report annuale della camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi.

In sintesi

PIL e fatturato
Il 2019 è stato caratterizzato da uno scenario di rallentamento globale dell’attività. Il PIL italiano è cresciuto del +0,3% sul 2018 (rispetto allo 0,8% del 2018 sul 2017), in misura decisamente inferiore alla crescita mondiale (+2,9%, anch’essa in rallentamento rispetto al 3,6% del 2018) e anche a quella dell’eurozona (1,3% vs 1,9% nel 2018). Dal 2007 al 2019 l’eurozona è cresciuta del 10% mentre l’Italia ha perso il 4% del PIL. L’Italia parte dunque da una situazione di svantaggio, non avendo ancora recuperato il gap con la precedente crisi: nel 2020 il PIL è stimato in forte flessione (-12,8%). Il territorio regionale e quello delle province di Milano, Monza Brianza e Lodi presentano una situazione migliore rispetto alla media italiana, ma comunque in contrazione per il 2020.

Prodotto interno lordo per aree geoeconomiche e Paesi (anni 2011-2021 – variazioni percentuali medie annue)

imm1 - pil aree

Fonte: Fondo Monetario Internazionale, World Economic Outlook, aprile 2020

Nati mortalità delle imprese

In termini di imprese attive, nel 2019 a Milano si contano circa 300 mila imprese, cui si sommano le 64 mila di Monza Brianza e le 14 mila di Lodi, per un totale prossimo alle 400 mila unità, in crescita dello 0,9% rispetto al 2018.

Nel primo semestre del 2020 oltre 12 mila nuove imprese si sono registrate presso la camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, mostrando il carattere resiliente di questo territorio. 

imm2 - imprese attive

Internazionalizzazione e commercio estero

Le province di Milano, Monza Brianza e Lodi si confermano, anche nel 2019, un territorio fortemente internazionalizzato, sia in termini di commercio estero sia come multinazionali estere.
Per quanto riguarda l’import-export è soprattutto Milano a registrare le migliori performance, che rimangono positive anche nel primo trimestre 2020. Il primo partner commerciale di Milano sono gli Stati Uniti, trainati dalle vendite nel settore della farmaceutica. Diversamente, Monza Brianza e Lodi mostrano una flessione delle vendite all’estero già a partire dal 2019.

imm3 - commercio estero

Per quanto riguarda le partecipate all’estero il territorio di Milano, Monza Brianza e Lodi rappresenta il 18,8% sul totale italiano: quasi 6.200 imprese, con un’occupazione di oltre 433.600 dipendenti e un fatturato di 131,6 miliardi di euro.
Ma ancora più rilevante è la presenza di imprese estere, circa il 36% del totale italiano: 5.226 imprese partecipate da multinazionali estere, con oltre 555 mila dipendenti e un fatturato di 257,8 miliardi di euro.

imm4 - multinazionalizzazione

Mercato del lavoro

Per quanto riguarda il mercato del lavoro, nel 2019 Milano stava recuperando il gap occupazionale, mostrando un andamento positivo in termini di occupati (+2,1%), più della Lombardia (+1,3%) e dell’Italia (+0,6%); anche nella provincia di Monza Brianza si è rilevato un aumento (+1,2%), mentre la provincia di Lodi ha registrato il dato peggiore (-1,5% su base annua).
Ora l’emergenza sanitaria ha arrestato questo trend positivo.

imm5 - occupati

Un segnale di preoccupazione proviene dal dato della disoccupazione giovanile (15-29 anni), con un tasso pari a circa il 22% a livello nazionale; Milano presenta una situazione più favorevole (12%), mentre Monza e Lodi, pur registrando valori inferiori alla media nazionale, sono caratterizzati da tassi di disoccupazione giovanile superiori alla provincia di Milano.

imm6 - disoc giovanile

Il report completo è disponibile al seguente LINK.

Azioni sul documento

Telefono Email
Area Centro Studi 0258370302 stud@assolombarda.it