+7% il PIL lombardo nella prima metà del 2021 secondo Banca d'Italia

Aggiornamento congiunturale, ‘Economie regionali - L’economia della Lombardia’.

PIL della Lombardia: +7% nel primo semestre del 2021 rispetto al 2020, con recuperi differenziati tra settori
In Lombardia la prima metà del 2021 si è contraddistinta per una forte ripresa delle principali variabili economiche e, secondo le stime di Banca d’Italia, il PIL regionale sarebbe aumentato di circa il +7% rispetto allo stesso periodo del 2020, in linea con la media italiana. La ripresa in atto non è però sufficiente a colmare in tutti i comparti il calo di attività indotto dalla pandemia.

A livello di settori, nell’industria la ripartenza si è rafforzata nei mesi primaverili e proseguita in estate. Secondo il sondaggio di Banca d’Italia condotto tra settembre e ottobre su un campione di imprese con più di 20 addetti, circa il 70% delle imprese industriali registra vendite in aumento nei primi nove mesi dell’anno a confronto con il 2020, a fronte del 16% che dichiara una diminuzione. Per poco meno di due terzi delle aziende il fatturato è tornato su valori analoghi o superiori a quelli del 2019.
Criticità crescenti si riscontrano lungo le supply chain: circa il 60% delle imprese segnala difficoltà nell’approvvigionamento di alcune materie prime e semilavorati e una quota sempre elevata riscontra ritardi nelle forniture e incrementi nei costi della logistica.

La ripresa della domanda sta spingendo gli investimenti, con quasi un quinto delle imprese che rivede al rialzo i piani formulati a inizio anno, già di espansione; il 15% degli intervistati li ha invece ridimensionati. Per il 2022 le intenzioni di investimento sono improntate a una ulteriore crescita.

imm1 - spesa per investimenti
Nelle costruzioni la fase espansiva avviatasi nella seconda parte del 2020 si è intensificata nel corso del 2021 e a metà anno il fatturato supera quello dello stesso periodo del 2019.

Infine, anche nei servizi privati non finanziari l’attività è ripartita notevolmente nel corso del 2021, con il 70% circa di imprese che segnala ricavi in crescita rispetto al 2020, ma nel complesso del settore non sono stati recuperati i livelli pre pandemia.
Più penalizzato rimane il comparto dell’alloggio e ristorazione, risentendo delle restrizioni alle attività e ai movimenti turistici. In positivo, però, si segnala la ripartenza del settore fieristico dopo la chiusura forzata per gran parte del 2020 e della prima metà del 2021: tra giugno e dicembre Fiera Milano ha programmato 32 manifestazioni, con una rilevante presenza di espositori internazionali, a conferma dell’attrattività del sistema e del capoluogo lombardo.

imm2 - fatt servizi

Condizioni economiche e finanziarie: l’80% delle imprese dell’industria e dei servizi si attende di chiudere il 2021 in utile/pareggio, più del 2020, ma meno rispetto al pre Covid
Il miglioramento del quadro congiunturale si riflette nei bilanci preconsuntivi: più dell’80% delle aziende dell’industria e dei servizi prevede di chiudere il 2021 in utile o in pareggio, una quota in aumento rispetto allo scorso anno, sebbene ancora inferiore di oltre 6 punti percentuali nel confronto con la media 2017-2019.

risultati esercizio

Relativamente ai prestiti bancari, la forte espansione registrata nel 2020 si è progressivamente attenuata nel corso del 2021: a giugno i finanziamenti alle imprese lombarde sono cresciuti del +2,3% a fronte del +7,3% di un anno prima, per poi sostanzialmente arrestare l’aumento in estate. Questa dinamica riflette sia l’abbondante liquidità delle imprese sia le minori esigenze di finanziamento del capitale circolarne a seguito di una migliorata redditività aziendale. Si rileva, comunque, il persistere di una elevata incertezza e, difatti, circa un terzo delle aziende che ha sottoscritto nuovi prestiti dopo lo scoppio della pandemica segnala di averne accantonata una parte, prevalentemente a scopo precauzionale.

Il report completo è disponibile al seguente LINK.

Azioni sul documento

Telefono Email
Area Centro Studi 0258370302 stud@assolombarda.it