Il Palcoscenico della legalità

Nato con l'intento di promuovere la cultura della legalità nel mondo imprenditoriale

Il Palcoscenico della legalità è un progetto sperimentale di collaborazione fra i teatri, le scuole e le imprese, che Assolombarda condivide e sostiene.
L’obiettivo è innalzare il livello della consapevolezza collettiva sulla presenza delle mafie nella società civile e sui loro reiterati tentativi di infiltrazione nel sistema economico per trarne guadagni illeciti e controllare il territorio.

Sviluppata in collaborazione con The Co2 Crisis Opportunity Onlus e la drammaturga Giulia Minoli, l’iniziativa vede la Brianza attore e destinatario immediato di un processo di consapevolezza e costruzione di memoria collettiva.

Operativamente, il progetto si articola in due macro-sezioni: un intervento di formazione per gli studenti delle scuole superiori di Monza e Brianza sulla presenza delle mafie in Italia e in Brianza, con una serie di laboratori dedicati e una ricerca scientifica, realizzata con la supervisione del professor Nando Dalla Chiesa, che ci offrirà lo spaccato più aggiornato sulla diffusione e i comportamenti della criminalità organizzata nel territorio lombardo e brianzolo e andrà ad arricchire il Toolkit della Legalità, già a disposizione delle imprese sul nostro sul nostro sito al seguente link.

Le due attività si ricongiungeranno in uno spettacolo teatrale dal titolo Dieci storie proprio così che, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano andrà in scena il 27 novembre alle 20.30 al teatro San Rocco di Seregno per gli associati e per le istituzioni e il 29 alle 10.00 per una matinèe riservata agli studenti.

Le “storie” ci prenderanno per mano e ci condurranno attraverso situazioni – reali ma rivissute attraverso la fiction - in cui la serenità delle comunità e la libertà delle imprese sono state e vengono minacciate dalle mafie, che le piegano ai loro fini criminali. Non mancheranno però i casi di coraggio, di virtù civile e di orgoglio imprenditoriale che hanno portato alla sconfitta dei criminali e alla riaffermazione del diritto e del libero mercato.

Contatti

Per ogni ulteriore informazione o supporto è possibile contattare direttamente la Segreteria Piccola Industria: , tel. 02 58370.245, fax 02 58370.490.