Contributi associativi 2017

Chiamaci subito.

Ti risponderanno i nostri esperti Assolombarda e Confindustria

0258370420

Delibera contributiva 2017.

La delibera contributiva 2017, approvata dal Consiglio di Presidenza  del 23 maggio 2016  prevede che i contributi associativi per l'anno 2017 vengano  determinati con le seguenti modalità:

 

A)      MANIFATTURIERO, TRASPORTI, TERZIARIO

1.       procapite di € 1,55 per ogni dipendente occupato;

2.      applicazione, per ogni scaglione di dipendenti occupati, delle aliquote sulle retribuzioni di riferimento,  differenziate in base al settore merceologico di appartenenza.

Scaglioni Aliquote
da

0

a

10

dipendenti

quota fissa 1.500,00 euro

da

11

a

50

"

0,30%

da

51

a

100

"

0,70%

da

101

a

150

"

0,90%

da

151

a

250

"

0,75%

da

251

a

1000

"

0,72%

da

1001

a

3000

"

0,60%

da

3001

a

7000

"

0,45%

oltre

7000

"

0,40%

Retribuzioni di riferimento

Sono individuati 9 comparti, nei quali sono stati fatti rientrare anche gruppi di attività non sempre omogenee da un punto di vista merceologico, ma con retribuzioni medie erogate similari.

Le retribuzioni di riferimento 2017 che saranno considerate sono:

a)  Alimentare, agroalimentare, dolciaria, bevande e liquori -  (€ 24.546,21);

b)  Chimico, fibre chimiche, farmaceutico, energia, produzione gas, estrattive  (petrolifera, metano, mineraria), editoria e comunicazione (radio e televisioni private), carta, acquedotti - (€  25.283,87);

c)  Gomma e conduttori, materie plastiche, dielettrici - ( € 22.835,13);

d)  Legno e arredo, complementi d’arredo - ( € 21.135,17);

e)  Metalmeccanico, servizi di telecomunicazione, videofonografici, ceramica, abrasivi, vetro, lampadine, montaggio materiali coibenti, oreficeria, argenteria, materiali edili, cave di sabbia, marmi e pietre - (€  22.298,60);                

f)  Tessile e abbigliamento, concia, pelli e cuoio, calzature, articoli dattilografici, bigiotteria, spazzole e pennelli, matite e penne, occhiali, giocattoli, ombrelli -  (€  20.899,40);

g)  Terziario innovativo (informatica, engineering, consulenza organizzativa e direzionale, società finanziarie e di intermediazione, commercio e distribuzione), servizi per la comunicazione d’impresa, laboratori di analisi e poliambulatori medici, servizi alberghieri  -  (€  22.525,08);

h)  Trasporti (autotrasporto persone, autotrasporto merci e logistica, trasporti ferroviari e infrastrutture) - (€ 23.462,01);

i)   Terziario industriale (servizi: di interesse pubblico; di ristorazione collettiva; di autorimessa, autonoleggio e autoriparazioni; di lavanderia; ferroviari; postelegrafonici; audiovisivi e di doppiaggio) - (€ 10.808,01).     
In considerazione delle caratteristiche particolari del settore (basso valore aggiunto, forte utilizzo di lavoro part-time, insignificante incidenza di impiegati e dirigenti sul personale occupato),  il contributo, per qualsiasi fascia dimensionale, è stabilito nella misura dello 0,40% sulla retribuzione di riferimento per ogni dipendente.

l)   Multiservizi (imprese di pulizia) - (€ 17.638,96) In considerazione delle caratteristiche particolari del settore (basso valore aggiunto, forte utilizzo di lavoro part-time, insignificante incidenza di impiegati e dirigenti sul personale occupato) il contributo viene calcolo applicando una quota fissa fino a 10 dipendenti pari a € 774,69 e per qualsiasi fascia dimensionale, è stabilito nella misura dello 0,40% sulla retribuzione di riferimento per ogni dipendente. 

 

B)      TERZIARIO TURISTICO

Per il Terziario Turistico i contributi associativi saranno determinati come segue:

•         Alberghi Individuali

Fino    a        3 stelle         €   25,00       a camera

Oltre             3 stelle         €   28,00       a camera

La quota minima sarà pari ad € 1.500,00.

 

•         Catene Alberghiere

Fino              a           800 camere         € 25,00 a camera

Da      801     a         1.200 camere          € 21,00 a camera

Da    1.201     a         1.600 camere          € 18,00 a camera

Oltre  1.600  camere                               € 13,00 a camera

La quota minima sarà pari ad € 1.500,00

Alle Catene Alberghiere, regolarmente iscritte al Sistema Confederale, con un numero di camere inferiore a 1.600 nel territorio di competenza Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, ma superiore a 1.600 nel territorio Nazionale, verrà riconosciuta  una riduzione pari al 10% del contributo associativo annuo.

Inoltre per le Catene alberghiere che superano le 2.000 camere nel territorio di competenza Assolombarda, verrà riconosciuta una riduzione del 20%.

•         Tour operator, agenzie di viaggio

Fino    a        5 dipendenti quota fissa di     € 1.000,00

oltre   5 dipendenti  0,30 %  sulla retribuzione di riferimento (*)

(*)      Come per gli altri comparti la retribuzione di riferimento 2017 è pari a € 18.700,66

 

C)      SANITA’

Per le aziende di questo settore è stabilito quanto segue:

•         Laboratori di analisi e Poliambulatori medici

Fino             a   10 dipendenti quota fissa di € 1.500,00

da        11      a  50 dipendenti 0,50% sulla retribuzione di riferimento (*)

da       51      a 150 dipendenti 0,70 %  sulla retribuzione di riferimento (*)

oltre               150 dipendenti 0,60 %  sulla retribuzione di riferimento (*)

(*)   la retribuzione di riferimento sarà quella del comparto g.

  

•         Case di cura, IRCCS (Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico)

Fino    a                    50 posti letto €      4.000,00  quota fissa

da       51         a       100 posti letto €        62,00  a posto letto

da      101         a      250 posti letto €        60,00  a posto letto

da      251        a      500 posti letto €         58,00  a posto letto

da      501        a    1.000 posti letto €        54,00  a posto letto

oltre                     1.000 posti letto  €       52,00  a posto letto

 

•         RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali)

Fino    a        50 posti letto  €   2.500,00  quota fissa

oltre               50 posti letto €        35,00  a posto letto

 

D)      AUTOTRASPORTO PUBBLICO LOCALE (incluso tram, filobus e metro)

Per le imprese appartenenti al comparto dell’ Autotrasporto pubblico locale è introdotto un parametro specifico – numero vetture moltiplicato per i chilometri percorsi sulla rete, che meglio individua le caratteristiche dell’offerta di servizio autotrasporto pubblico locale ed utilizzato dalla stessa Regione come parametro ufficiale di misurazione del servizio.

Il contributo associativo sarà determinato come segue:

VETTURE-CHILOMETRO moltiplicato per lo 0,35%

La quota minima sarà pari ad € 1.500,00

 

E)       GRUPPI SOCIETARI

Per le imprese appartenenti ad uno stesso Gruppo societario, il contributo può essere calcolato, a richiesta del Gruppo stesso, sul totale degli addetti delle imprese associate sulla base di quanto disposto nei precedenti punti.

Ottenuto il contributo pro-capite, questo verrà applicato al numero dei dipendenti di ciascuna azienda del Gruppo nostra associata.

 

F)       IMPRESE MULTILOCALIZZATE

Alle imprese multilocalizzate in possesso dei requisiti sara’ applicabile quanto previsto dal Sistema Confederale.

  

G)      ASSOCIATI AGGREGATI

Ai sensi dello Statuto di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza  possono inoltre aderire all’Associazione, in qualità di associati aggregati, altre persone giuridiche, enti o altre realtà, anche non aventi scopo di lucro, che presentino elementi di complementarità, di strumentalità o di raccordo economico con l’imprenditoria istituzionalmente rappresentata.

Visto quanto sopra il contributo associativo sarà determinato, di volta in volta, su proposta del Direttore Generale, dal Consiglio di Presidenza.

 

Per tutti i settori si precisa inoltre che:

•         Le imprese associate devono comunicare, entro il 30 aprile 2017, il numero dei dipendenti in forza tramite l’invio di copia del DM10 VIRTUALE o del modello UNIEMENS relativo al mese di gennaio, per l’aggiornamento del numero degli addetti per il calcolo del contributo associativo.

•         Alle imprese che non avranno aggiornato il dato occupazionale nei termini sopra indicati, il numero dei dipendenti su cui calcolare il contributo associativo sarà aumentato d'ufficio del 10% rispetto all'ultimo dato di cui dispone l'Associazione.

•         Sempre entro il 30 aprile 2017 anche gli Alberghi Individuali e le Catene Alberghiere, devono presentare copia del DM10 VIRTUALE o del modello UNIEMENS relativo al mese di gennaio comunicando inoltre il dato relativo alla classificazione per stelle ed al numero di camere.

•         Sempre entro il 30 aprile 2017 anche le Case di cura, IRCCS - Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, RSA - Residenze Sanitarie Assistenziali, devono presentare copia del DM10 VIRTUALE o del modello UNIEMENS relativo al mese di gennaio comunicando inoltre  il numero dei posti letto.

•         Sempre entro il 30 aprile 2017 anche le imprese appartenenti al comparto Autotrasporto pubblico locale (inclusi tram, filobus e metro) devono presentare copia del DM10 VIRTUALE o del modello UNIEMENS relativo al mese di gennaio, trasmettendo inoltre la copia dell’autocertificazione, relativa al numero delle vetture e dei chilometri percorsi sulla rete, trasmessa al Comune ed alla Provincia, secondo quanto previsto dalla Regione Lombardia.

•         I dipendenti in "Cassa Integrazione Guadagni", sia ordinaria che straordinaria, CIG in deroga o contratto di solidarietà, ai fini del calcolo del contributo associativo sono considerati nel modo seguente:

  • stabiliti in 230 i giorni lavorativi medi annuali, nel corso di un anno si determinano 1.840 ore effettivamente lavorate. Dividendo le ore totali di CIG effettuate nell'arco dell’anno per detta cifra, si ottiene il numero dei dipendenti da considerare in CIG a 0 ore per l'intero periodo e che non verrà conteggiato per il calcolo del contributo associativo.  
  • I dati relativi al numero di ore CIG, CIGS, CIG in deroga o contratto di solidarietà effettuate nell’anno 2016 dovranno pervenire all’ Associazione entro il 30 aprile 2017.

•         Le imprese potranno richiedere, per il calcolo del contributo associativo, l’utilizzo della propria retribuzione media effettiva 2016 nel caso questa risultasse inferiore alla retribuzione di riferimento definita da 

Assolombarda, con l’obbligo di documentarla attraverso l’invio dei DM10 VIRTUALI o dei modelli UNIEMENS dell'anno 2016.

•         A tutte le imprese che aderivano a Confindustria Monza e Brianza prima della fusione con Assolombarda, efficace dal 1° ottobre 2015, il contributo associativo di cui alla presente delibera sarà portato a regime, in aumento o in diminuzione, nella misura del 10% annuo per un periodo massimo di 10 anni, in conformità ai principi guida contenuti nel progetto di fusione

•         Scadenze di pagamento

1' RATA (acconto)  pari al 50% del contributo associativo richiesto per l’anno precedente – entro il 28 febbraio 2017

2'  RATA  (saldo)    entro il 31 luglio 2017.

  

IMPRESE NUOVE ASSOCIATE

•         Quota adesione “una tantum” pari ad € 55,00

•         Riduzioni contributive sono previste per incentivazioni derivanti da norme confederali nonché per incentivazioni promozionali

•         Il contributo associativo avrà decorrenza dal mese successivo a quello dell’iscrizione e verrà richiesto in un’unica soluzione.

  

RIDUZIONI CONTRIBUTIVE

A partire dal 2017 e indicativamente per i prossimi 5 anni, previa delibera degli organi associativi competenti, a tutte le imprese associate ad Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza sarà applicata una riduzione del 1% annuo sul totale del contributo associativo calcolato con la presente delibera. Il contributo non potrà comunque essere inferiore alla quota fissa.

Da tale agevolazione sono escluse tutte le imprese a cui è applicato il regolamento multilocalizzate, le imprese a rete con contributo associativo definito da apposite regolamentazioni a livello confederale. Sono altresì escluse imprese che hanno incentivi promozionali all’adesione in corso.

Azioni sul documento

Per saperne di più
Appuntamenti
Scadenze
Novembre 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Dicembre 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Gennaio 2019
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •