Per migliorare il rapporto tra imprese e pubblica amministrazione nasce la 'Carta dei diritti delle imprese'

Snellimento degli adempimenti e riduzione del tempo necessario per l’espletamento di pratiche amministrative; maggiore conoscenza e comprensione delle procedure autorizzative; possibilità di contatti diretti con gli uffici del Comune attraverso l’uso degli strumenti telematici. Questi alcuni dei principali punti recepiti dalla 'Carta dei diritti delle imprese' messa a punto da Assolombarda e Comune di Milano

Snellimento degli adempimenti e riduzione del tempo necessario per l’espletamento di pratiche amministrative; maggiore conoscenza e comprensione delle procedure autorizzative; possibilità di contatti diretti con gli uffici del Comune attraverso l’uso degli strumenti telematici. Questi alcuni dei principali punti recepiti dalla 'Carta dei diritti delle imprese' messa a punto da Assolombarda e Comune di Milano

Milano, 9 marzo 2010 – Semplificare si deve, semplificare si può, perché la semplicità e l’efficienza del contesto normativo costituiscono un fattore determinante della competitività e della crescita economica di un Paese. Partendo da questo presupposto, Assolombarda e Comune di Milano sono da alcuni anni impegnati in un lavoro congiunto sul tema della semplificazione legislativa e amministrativa in attuazione di un Protocollo d’intesa siglato nell’ottobre del 2006.

Il Progetto Semplificazione, che ha l’obiettivo di stimolare l’effettiva introduzione di strumenti di semplificazione e trasparenza e di generare un aumento dell’efficienza-efficacia dell’operato della Pubblica Amministrazione nei confronti delle imprese, ha visto lavorare fianco a fianco circa 70 dirigenti e funzionari del Comune di Milano e di Assolombarda, in rappresentanza di 9 Direzioni Centrali del Comune e 7 Settori/Aree di Assolombarda e ha coinvolto attivamente enti esterni quali ARPA, ASL, Vigili del Fuoco, Prefettura, Questura, Polizia Locale, Agenzia del Territorio.

Nel corso del 2009 sono stati attivati sei gruppi di lavoro tematici relativi a Carta dei diritti delle imprese, Professionisti di qualità e alta formazione, Posta Elettronica certificata (PEC), Revisione dei regolamenti comunali, Sportello Unico per l’Edilizia, Sportello Unico Attività Produttive che hanno prodotto una serie di risultati già resi operativi.

Di particolare rilievo è la redazione della “Carta dei diritti delle imprese” che è stata recentemente approvata dalla Giunta del Comune di Milano. La Carta raccoglie principi, metodologie e strumenti in grado di agevolare un rapporto più snello e concreto tra Pubblica Amministrazione e imprese; di sostenere azioni di promozione del territorio e delle attività produttive; di supportare e accompagnare la creazione di nuove imprese e lo sviluppo di quelle esistenti.

Tra i punti salienti da segnalare l’adozione da parte dell’Amministrazione Comunale di un programma annuale di semplificazione e lo snellimento delle procedure amministrative attraverso l’abbattimento dei tempi di ottenimento delle autorizzazioni, anche attraverso l’uso di strumenti informatici come la Posta Elettronica Certificata (PEC).

E’ prevista inoltre un’aggiornata informazione sulla disciplina dei processi autorizzativi e una chiara indicazione dei tempi di conclusione dei relativi iter, nonché una concreta possibilità di accedere a strumenti di consultazione, dialogo e interazione via web, tipici di uno sportello virtuale presso il quale le imprese possano espletare con facilità, a distanza e in via telematica le pratiche di avvio e modifica dell’attività.

“La Carta dei diritti delle imprese giunge all’esito di un positivo lavoro svolto in partnership con Assolombarda e costituisce un passo significativo sulla strada della semplificazione, obiettivo strategico di questa Amministrazione”, ha dichiarato Stefano Pillitteri, Assessore alla Qualità, Servizi al Cittadino e Semplificazione, Servizi Civici del Comune di Milano, “la nostra attenzione è rivolta ai bisogni dei cittadini, ma anche a quelli di tutte le imprese e le realtà produttive che contribuiscono così fortemente allo sviluppo e all’affermazione della nostra Città”.

“Sono particolarmente soddisfatto del lavoro compiuto e dei risultati raggiunti nell’ambito del progetto”, ha dichiarato Stefano Venturi, Responsabile Progetto Semplificazione di Assolombarda nonché Vicepresidente di Cisco Europa, “le nostre imprese chiedono con sempre maggiore forza tempi certi, procedure semplificate e un ascolto attento da parte della Pubblica Amministrazione, e il lavoro di questi mesi ha permesso di produrre molti risultati concreti in questo senso. Ora, con la redazione della Carta dei diritti delle imprese, abbiamo deciso di dare visibilità al lavoro svolto e di definire alcuni principi generali del rapporto tra imprese e pubblica amministrazione che ora andranno tradotti in ulteriori obiettivi concreti”.

Altri importanti risultati sono emersi dai lavori del Gruppo di Lavoro sui Talenti dedicato ai Professionisti di qualità e alta formazione che aveva l’obiettivo di semplificare i percorsi burocratici riguardanti l’arrivo e la permanenza dei cosiddetti talenti provenienti da Paesi esteri (studenti universitari, ricercatori, manager, ecc.), figure considerate nodali nell’economia milanese.

Si è arrivati lo scorso anno all’apertura di sportelli dedicati presso il Comune di Milano riguardanti l’iscrizione anagrafica dei lavoratori UE e il rilascio del certificato di idoneità alloggiativa per i lavoratori extra UE e alla drastica semplificazione dei documenti che devono essere presentati allo Sportello Unico nel caso di domande di ingresso in Italia riguardanti distacchi di dirigenti o personale altamente specializzato, distacco formativo, infermieri professionali.

E’ stata inoltre messa a punto un’ipotesi di intervento di revisione normativa che, fermo restando l’assetto complessivo vigente, semplifica alcuni snodi procedurali che costituiscono inutili gravami per le imprese e che è attualmente in corso di valutazione da parte del Ministero dell’Interno.

Infine, il Gruppo di lavoro dedicato allo Sportello Unico per le Attività Produttive, che ha l’obiettivo di realizzare strumenti di informazione e orientamento a supporto delle aziende che devono attivare procedimenti amministrativi per potersi insediare sul territorio comunale, ha portato alla realizzazione di “Percorsi guidati” per l’adempimento della DIAP (Dichiarazione Inizio Attività Produttiva), con guide tematiche per la compilazione corretta e informata della modulistica, e alla realizzazione del servizio SOFI, un portale del Comune dedicato all’impresa.

Carta dei diritti delle imprese

Comunicazione e Immagine - Ufficio Stampa - Assolombarda
Tel. 02 58370.296-347 - ufficiostampa@assolombarda.it

Azioni sul documento

Per saperne di più