Infrastrutture: servono tempi e finanziamenti certi

Assolombarda e Camera di Commercio di Milano hanno organizzato due giorni di dibattito per fare il punto sullo stato di avanzamento dei progetti infrastrutturali prioritari per il Paese e sull’attuazione delle politiche pubbliche per una mobilità sostenibile di merci e persone

Assolombarda e Camera di Commercio di Milano hanno organizzato due giorni di dibattito per fare il punto sullo stato di avanzamento dei progetti infrastrutturali prioritari per il Paese e sull’attuazione delle politiche pubbliche per una mobilità sostenibile di merci e persone

Milano, 10 febbraio 2010 - Si è conclusa con oltre 1.000 partecipanti e 60 relatori coinvolti, l’ottava edizione della Mobility Conference, promossa da Assolombarda e Camera di Commercio di Milano. Un appuntamento consolidato e riconosciuto a livello nazionale per dibattere, approfondire e portare all’attenzione dell’opinione pubblica le strategie e le risorse per accelerare gli investimenti nelle infrastrutture e nei trasporti. La Mobility Conference di quest’anno ha voluto coniugare i temi della realizzazione delle reti europee di trasporto, dello sviluppo dell’intermodalità e della qualità del trasporto pubblico, fondamentali per realizzare una mobilità efficiente e sostenibile, in grado di rispondere ai bisogni delle imprese e dei cittadini. Slide Generale MCE.jpg
“Diverse opere infrastrutturali che le edizioni precedenti della Mobility avevano sollecitato perché necessarie e urgenti sono state completate o sono in corso di realizzazione”, ha affermato Alberto Meomartini, Presidente di Assolombarda, “ma alcuni importanti nodi devono ancora essere sciolti per garantire e sviluppare la competitività del sistema economico e produttivo del Paese e per rispondere ai bisogni di mobilità delle imprese e dei cittadini. Mi riferisco in particolare alla realizzazione delle tratte mancanti per il pieno inserimento dell’Italia nella rete europea dei trasporti, allo sviluppo dell’intermodalità per il trasporto delle merci, all’incremento di qualità ed efficienza dei servizi di trasporto pubblico e all’integrazione tra le politiche pubbliche per la mobilità sostenibile e le esigenze di mobilità di merci e persone”.

MCE_080210_e.jpg

“Le infrastrutture sono una priorità”, ha dichiarato Carlo Sangalli, Presidente della Camera di Commercio di Milano. “Avere trasporti efficienti significa non solo un risparmio e un elemento di competitività per le imprese, particolarmente sentito in questo periodo di crisi, ma anche contribuire a migliorare l’ambiente, fluidificare il traffico, utilizzare strutture più moderne con vantaggi anche per la salute. Dal rapporto OTI, ma anche da una ricerca preparata in questi giorni dalla Camera di Commercio, emerge l’attuale preferenza per il trasporto su strada, con il 48% dei flussi logistici internazionali scambiati dalla rete milanese, seguita dal 42% via mare, il 9% via ferrovia, l’1% per via aerea, su un totale trasportato di 93 milioni di tonnellate di merci. Mentre le imprese in questi anni si mostrano convinte delle potenzialità che rappresenta il trasporto intermodale, utilizzando connessioni e corridoi europei per i grandi spostamenti, in cui possa crescere la componente marittima, ferroviaria e aerea”.

Carlo Sangalli,
Presidente Camera di Commercio di Milano

 In particolare quest’anno la Mobility Conference ha focalizzato l’attenzione sull’importanza del Corridoio 24 Genova-Rotterdam, strategico per connettere i porti liguri con il sistema produttivo del Nordovest e con i mercati del Centro Europa, e sull’efficienza e qualità del trasporto pubblico locale. Inoltre, sono stati affrontati i temi della competitività del sistema aeroportuale italiano nel contesto internazionale, della logistica e della mobilità sostenibile nell’area milanese, anche alla luce della realizzazione delle nuove autostrade lombarde.

Ai convegni in programma hanno partecipato numerosi relatori, tra cui, Roberto Castelli, Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Roberto Formigoni, Presidente della Regione Lombardia, Guido Podestà, Presidente della Provincia di Milano, Emma Marcegaglia, Presidente di Confindustria, diversi amministratori locali (Raffaele Cattaneo, Paolo Massari, Carlo Masseroli e i Sindaci di Monza, Rho, San Donato Milanese e Sesto San Giovanni), tantissimi operatori del settore da Mauro Moretti a Luigi Rossi di Montelera, da Giuseppe Bonomi a Alessio Quaranta, da Elio Catania a Giuseppe Biesuz, da Giampio Bracchi a Mario Ratti e molti esponenti di spicco della business community.

MCE_080210_d.jpg

Emma Marcegaglia, Alberto Meomartini e Roberto Castelli

In occasione della Mobility Conference è stato presentato il Rapporto Oti NordOvest 2009. Si tratta di un studio dettagliato e completo, curato da Assolombarda, Confindustria Genova e Unione Industriale di Torino, che analizza lo stato di avanzamento dei progetti di importanza strategica per il Nordovest del Paese, con uno sguardo anche al Nordest grazie al contributo della Fondazione Nord Est.

www.otinordovest.it
www.mobilityconference.it

Rassegna Stampa MCE2010

Comunicazione e Immagine - Ufficio Stampa - Assolombarda
Tel. 02 58370.296-347 - ufficiostampa@assolombarda.it

Azioni sul documento

Per saperne di più