Kerry Kennedy incontra in Assolombarda Letizia Moratti, Diana Bracco e Alessandro Spada

L’impegno per uno sviluppo economico sostenibile a livello globale e il diritto a una alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutto il pianeta, tema che sarà al centro dell’Expo 2015. Queste le principali questioni discusse durante l’incontro di oggi promosso dal Comitato Tecnico Europa di Assolombarda con Kerry Kennedy, figlia di Robert Kennedy e Presidente della Fondazione Robert F. Kennedy, nata per sostenere la lotta per i diritti umani a livello internazionale

L’impegno per uno sviluppo economico sostenibile a livello globale e il diritto a una alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutto il pianeta, tema che sarà al centro dell’Expo 2015. Queste le principali questioni discusse durante l’incontro di oggi promosso dal Comitato Tecnico Europa di Assolombarda con Kerry Kennedy, figlia di Robert Kennedy e Presidente della Fondazione Robert F. Kennedy, nata per sostenere la lotta per i diritti umani a livello internazionale

Milano, 15 luglio 2008 – "C'è una correlazione diretta tra democrazia, rispetto per l'ambiente e rispetto per i diritti umani: laddove c'è libertà, c'è la volontà di preservare il mondo in cui viviamo e assicurare a tutti i diritti fondamentali". Lo ha detto Kerry Kennedy, durante l'incontro sui temi della sostenibilità e dei diritti umani svoltosi oggi presso la sede di Assolombarda, a cui hanno preso parte anche il Sindaco di Milano Letizia Moratti, la Presidente di Assolombarda Diana Bracco e il Consigliere incaricato di Assolombarda per l’Europa Alessandro Spada.

kennedy_150708_2.jpg
Letizia Moratti, Kerry Kennedy, Diana Bracco e Alessandro Spada

Forte la connessione con gli assi portanti dell'Expo 2015, a partire dalla necessità di assicurare un'alimentazione sana, sicura e sufficiente a tutto il pianeta. Altrettanto forte la volontà della città, espressa dal primo cittadino, di agire da "partner attivo" di Kerry Kennedy, che presiede la Fondazione Robert f. Kennedy, organizzazione nata per sostenere la lotta per i diritti umani a livello internazionale.

kennedy_150708_3.jpg

"Il legame tra sostenibilità e diritti umani affonda le proprie radici nell'antichità, quando la protezione delle risorse naturali andava di pari passo con l'interesse della collettività", ha affermato Kerry Kennedy. "Noi purtroppo ci stiamo dimenticando che dobbiamo salvaguardare l'ambiente per il bene nostro e dei nostri figli.

Tutti voi però potete fare la differenza", ha poi aggiunto rivolgendosi ai tanti imprenditori presenti. "Tutti potete dare un esempio di sviluppo sostenibile attraverso le vostre aziende. Quella della sostenibilità è una sfida che va affrontata sia negli Stati Uniti sia in Europa".

"La vera sfida del mondo civile è garantire a tutti quei diritti fondamentali ancora oggi negati a vastissime porzioni di umanità", ha sottolineato anche Diana Bracco. "Questa convinzione è la mia, di Assolombarda e anche di noi imprenditori: che non ci sia la vera cultura d'impresa senza la responsabilità sociale. La responsabilità verso il contesto sociale, economico e territoriale nel quale l'impresa opera, e la responsabilità verso le generazioni future".

"Dobbiamo dimostrare che la responsabilità sociale può diventare sempre più personale", ha precisato Letizia Moratti riferendosi alle grandi problematiche globali, a partire da quelle connesse ai diritti umani. "Non possiamo semplicemente delegare, dobbiamo essere più attivi nell'affrontare tali questioni: dobbiamo unire le forze e soprattutto incoraggiare i giovani a fare altrettanto".

kennedy_150708_1.jpg
I progetti promossi dalla Fondazione Robert F. Kennedy, ha affermato il Sindaco di Milano, "coinvolgono i temi dell'Expo, che sono molto vicini alle questioni centrali nel nuovo millennio".

Proprio i giovani tra i 15 e i 19 anni sono i destinatari del programma educativo e scolastico "Speak truth to power - Coraggio senza confini", concepito dalla Fondazione in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione, sostenuto e realizzato dalle regioni Lombardia, Toscana, Lazio e Calabria. Gli studenti delle scuole superiori si avvicineranno al vasto tema dei diritti umani attraverso un manuale, una mostra fotografica e uno spettacolo teatrale, che a Milano andrà in scena nel maggio del 2009 al Piccolo Teatro.

Comunicazione e Immagine - Ufficio Stampa
Tel. 02 58370.296-347 - ufficiostampa@assolombarda.it

Azioni sul documento

Per saperne di più