In Lombardia: prezzi degli alberghi contenuti per tutta la durata di Expo 2015 Comunicato stampa

In Lombardia: prezzi degli alberghi contenuti per tutta la durata di Expo 2015

Il risultato è stato presentato nel corso del convegno Destinazione Milano: performance per il settore alberghiero e turistico durante l’Expo, che si è svolto ieri sera presso l’Excelsior Hotel Gallia, a Luxury Collection Hotel, a Milano.

 

Milano, 1 dicembre 2015 – “Suggerire una strategia generale di destination pricing per i mesi in cui si svolgerà Expo 2015 volta ad evitare che la tariffa mediamente applicata esuli dalle normali logiche commerciali e di mercato e che contempli la soglia del 30% quale ragionevole limite massimo di incremento delle tariffe medie applicate in analoghi periodi sia temporali che commerciale dell’anno 2014”.
Uno dei principali obbiettivi del protocollo di Intesa siglato a inizio anno tra Assolombarda, Apam (Associazione albergatori Provincia di Milano) ed Explora è stato, dunque, raggiunto: la tariffa media giornaliera degli alberghi lombardi si è attestata, per il periodo maggio – ottobre 2015, su una media del 22,7% secondo un’indagine realizzata da STR Global su un campione rappresentativo di 24.000 camere di hotel. E anche a Milano e a Monza e Brianza la tariffa media giornaliera è rimasta sotto soglia, attestandosi a un +28% per Milano e a un +23% per Monza e Brianza (vedi grafico – fonte STR Global).
“Il successo di questa collaborazione testimonia come la grande area metropolitana di Milano sia pervasa da una volontà di lavorare insieme per un obiettivo comune, rilanciare cioè l’immagine della nostra città, la qualità delle nostre imprese e valorizzare l’intero sistema Paese grazie alla spinta propulsiva che Expo ha dato. Milano è servita da propulsore per il sistema ricettivo di tutto il territorio lombardo” - afferma Michele Angelo Verna Direttore Generale di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza.
“Come Assolombarda ci siamo molto impegnati attraverso il progetto Turismo per Expo del nostro piano strategico Far Volare Milano anche attraverso una specifica formazione interculturale per il personale di accoglienza dei nostri hotel.” – conclude Verna.
Lo studio STR Global evidenzia, inoltre, come Expo abbia contribuito all’attrattività di Milano e del nostro territorio: rispetto allo stesso periodo del 2014 (mag-giu) l’occupazione delle camere è cresciuta complessivamente in Lombardia del 16,2%; a Milano del 17,8% e a Monza e Brianza addirittura del 25,6%.
L’incontro è stato infine l’occasione per tracciare un bilancio su Expo 2015, che è stato un vero e proprio attivatore di turismo, attraendo visitatori che non erano mai stati a Milano e, in generale, fidelizzando i turisti, invogliandoli a tornare in Lombardia (fonte: Centro di Ricerca sullo Sviluppo del Territorio, LIUC Università Cattaneo).
Gli alberghi non hanno tradito le aspettative dei visitatori. I turisti hanno premiato la qualità delle strutture, lo staff, la pulizia, la connettività e la ristorazione: in quasi il 90% dei casi la soddisfazione è stata medio-alta (fonte: Centro di Ricerca sullo Sviluppo del Territorio, LIUC Università Cattaneo).
La targettizzazione multilevel, cioè un’accoglienza indirizzata a diverse fasce di pubblico, che ha caratterizzato e contraddistinto l’evento Expo, anche alla luce delle nuove tendenze in atto, sottolinea l’importanza di utilizzare progettualità e tecnologie disponibili per cavalcare questo nuovo vento favorevole (fonte: SDA Bocconi -  Direttore Master in economia del turismo)
“Ringrazio Assolombarda Confindustria Milano Monza Brianza, le istituzioni e le imprese associate della filiera turistica per il fattivo e concreto lavoro di squadra che ci ha consentito di raggiungere e superare tutte le aspettative sia in termini di performance che di soddisfazione dei visitatori. Il risultato è stata una migliore percezione della destinazione ma anche una sua diversa collocazione nel mercato del turismo leisure. Ora è necessario capitalizzare e valorizzare l’eredità ricevuta dall’esposizione universale continuando a lavorare in maniera coordinata e sinergica tra istituzioni e imprese per mantenere e migliorare i risultati raggiunti in termini di awareness e reputation” -  afferma Francesco Brunetti  Presidente Gruppo Turismo Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza e Managing Director Starwood Hotels & Resorts, Area Milano.
Al convegno, Destinazione Milano: performance per il settore alberghiero e turistico durante l’Expo che si è svolto ieri sera presso l’Excelsior Hotel Gallia, hanno partecipato tra gli altri Michele Angelo Verna, Direttore Generale di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, Francesco Brunetti, Presidente Gruppo Turismo Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza e Managing Director Starwood Hotels & Resorts, Area Milano, Marco Malacrida, Direttore Italia Str Global, Massimiliano Serati, Direttore CeRST – Centro di Ricerca per lo Sviluppo del Territorio LIUC e Magda Antonioli, Direttore Master in Economia del turismo SDA Bocconi e un panel di imprenditori esperti del mondo del turismo: Paolo Locatelli (Trenitalia), Angelo Lariccia (Una Hotels), Maurizio Faroldi (Hotel Milano Scala), Andrea Cortelazzi (Il Sipario Musicale), Edoardo Scarpellini (Milano Card).

Milano, 1 dicembre 2015 – “Suggerire una strategia generale di destination pricing per i mesi in cui si svolgerà Expo 2015 volta ad evitare che la tariffa mediamente applicata esuli dalle normali logiche commerciali e di mercato e che contempli la soglia del 30% quale ragionevole limite massimo di incremento delle tariffe medie applicate in analoghi periodi sia temporali che commerciale dell’anno 2014”.

Uno dei principali obbiettivi del protocollo di Intesa siglato a inizio anno tra Assolombarda, Apam (Associazione albergatori Provincia di Milano) ed Explora è stato, dunque, raggiunto: la tariffa media giornaliera degli alberghi lombardi si è attestata, per il periodo maggio – ottobre 2015, su una media del 22,7% secondo un’indagine realizzata da STR Global su un campione rappresentativo di 24.000 camere di hotel. E anche a Milano e a Monza e Brianza la tariffa media giornaliera è rimasta sotto soglia, attestandosi a un +28% per Milano e a un +23% per Monza e Brianza (vedi grafico – fonte STR Global).

“Il successo di questa collaborazione testimonia come la grande area metropolitana di Milano sia pervasa da una volontà di lavorare insieme per un obiettivo comune, rilanciare cioè l’immagine della nostra città, la qualità delle nostre imprese e valorizzare l’intero sistema Paese grazie alla spinta propulsiva che Expo ha dato. Milano è servita da propulsore per il sistema ricettivo di tutto il territorio lombardo” - afferma Michele Angelo Verna Direttore Generale di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza.

“Come Assolombarda ci siamo molto impegnati attraverso il progetto Turismo per Expo del nostro piano strategico Far Volare Milano anche attraverso una specifica formazione interculturale per il personale di accoglienza dei nostri hotel.” – conclude Verna.

Lo studio STR Global evidenzia, inoltre, come Expo abbia contribuito all’attrattività di Milano e del nostro territorio: rispetto allo stesso periodo del 2014 (mag-giu) l’occupazione delle camere è cresciuta complessivamente in Lombardia del 16,2%; a Milano del 17,8% e a Monza e Brianza addirittura del 25,6%.

L’incontro è stato infine l’occasione per tracciare un bilancio su Expo 2015, che è stato un vero e proprio attivatore di turismo, attraendo visitatori che non erano mai stati a Milano e, in generale, fidelizzando i turisti, invogliandoli a tornare in Lombardia (fonte: Centro di Ricerca sullo Sviluppo del Territorio, LIUC Università Cattaneo).

Gli alberghi non hanno tradito le aspettative dei visitatori. I turisti hanno premiato la qualità delle strutture, lo staff, la pulizia, la connettività e la ristorazione: in quasi il 90% dei casi la soddisfazione è stata medio-alta (fonte: Centro di Ricerca sullo Sviluppo del Territorio, LIUC Università Cattaneo).

La targettizzazione multilevel, cioè un’accoglienza indirizzata a diverse fasce di pubblico, che ha caratterizzato e contraddistinto l’evento Expo, anche alla luce delle nuove tendenze in atto, sottolinea l’importanza di utilizzare progettualità e tecnologie disponibili per cavalcare questo nuovo vento favorevole (fonte: SDA Bocconi -  Direttore Master in economia del turismo)

“Ringrazio Assolombarda Confindustria Milano Monza Brianza, le istituzioni e le imprese associate della filiera turistica per il fattivo e concreto lavoro di squadra che ci ha consentito di raggiungere e superare tutte le aspettative sia in termini di performance che di soddisfazione dei visitatori. Il risultato è stata una migliore percezione della destinazione ma anche una sua diversa collocazione nel mercato del turismo leisure. Ora è necessario capitalizzare e valorizzare l’eredità ricevuta dall’esposizione universale continuando a lavorare in maniera coordinata e sinergica tra istituzioni e imprese per mantenere e migliorare i risultati raggiunti in termini di awareness e reputation” -  afferma Francesco Brunetti  Presidente Gruppo Turismo Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza e Managing Director Starwood Hotels & Resorts, Area Milano.

Al convegno, Destinazione Milano: performance per il settore alberghiero e turistico durante l’Expo che si è svolto ieri sera presso l’Excelsior Hotel Gallia, hanno partecipato tra gli altri Michele Angelo Verna, Direttore Generale di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, Francesco Brunetti, Presidente Gruppo Turismo Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza e Managing Director Starwood Hotels & Resorts, Area Milano, Marco Malacrida, Direttore Italia Str Global, Massimiliano Serati, Direttore CeRST – Centro di Ricerca per lo Sviluppo del Territorio LIUC e Magda Antonioli, Direttore Master in Economia del turismo SDA Bocconi e un panel di imprenditori esperti del mondo del turismo: Paolo Locatelli (Trenitalia), Angelo Lariccia (Una Hotels), Maurizio Faroldi (Hotel Milano Scala), Andrea Cortelazzi (Il Sipario Musicale), Edoardo Scarpellini (Milano Card).

Relazioni con i Media

Tel. 02 58370.264/296 - stampa@assolombarda.it