Il Cluster Lombardo “Scienze della Vita” diventa Associazione

Rocca: "Vogliamo fare della nostra Regione un polo d'eccellenza per la ricerca e l'innovazione"

Milano, 4 agosto 2015 –Il Cluster Lombardo “Scienze della Vita”, su delibera dell’Assemblea e proposta del Comitato di Coordinamento, assume, grazie al contributo di Assolombarda e Confindustria Lombardia, nuova forma giuridica passando da accordo di partenariato ad Associazione.

Una trasformazione che nasce dalla volontà di avviare un percorso di consolidamento del Cluster in tutti i suoi ambiti: biotecnologico, farmaceutico, clinico, della salute e del benessere. Una fase più operativa che vedrà in questo strumento una piattaforma di rilancio e competitività del Life Sciences in Regione Lombardia, aperta al contributo di enti di ricerca, università, istituti clinici, imprese e associazioni imprenditoriali e di categoria interessate allo sviluppo del settore.
“La costituzione del Cluster in Associazione contribuirà alla creazione di un ecosistema virtuoso, espressione della collaborazione pubblico-privata, con l’obiettivo di promuovere la nostra regione a polo di eccellenza per la ricerca e l’innovazione – ha dichiarato Gianfelice Rocca, Presidente di Assolombarda –. Uno strumento capace di incoraggiare il dialogo tra i diversi attori del settore, favorire la condivisione di metodologie, sostenere la diffusione di modelli di successo e lo scambio di know-how, competenze e risorse: condizioni indispensabili per far crescere il sistema delle Scienze della Vita”.
“Il confronto con l’Europa ci dice che, laddove la presenza di cluster è ben radicata, il numero di business emergenti e la produttività delle imprese sono in aumento. Guardando all’Europa i numeri confermano che Cluster è sinonimo di sviluppo. Secondo un’indagine dello European Cluster Observatory il 33.3% delle imprese appartenenti ai 2000 cluster presenti in Europa mostra una crescita occupazionale superiore al 10% annuo” – conclude Rocca.
All’atto costitutivo dell’Associazione sono stati nominati nel ruolo di Presidente Rosario Bifulco, Consigliere Incaricato di Assolombarda per Competitività Territoriale, Ambiente ed Energia, e nel ruolo di Vicepresidente Silvio Garattini, fondatore e direttore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri. Inoltre è stato nominato il Consiglio Direttivo del quale fanno parte dodici consiglieri, in rappresentanza delle categorie costitutive dell’Associazione: imprese, clinica, ricerca e associazioni.  In particolare si tratta: NMS Group, Assolombarda, Azienda Ospedaliera Treviglio-Caravaggio, Axxam, Bracco Imaging, Fondazione Regionale per la Ricerca Biomedica, IRCCS IEO, IRCCS Istituto Mario Negri, Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna, MolMed Spa, Università degli Studi di Milano-Bicocca e Università degli Studi di Pavia.Milano, 4 agosto 2015 –Il Cluster Lombardo “Scienze della Vita”, su delibera dell’Assemblea e proposta del Comitato di Coordinamento, assume, grazie al contributo di Assolombarda e Confindustria Lombardia, nuova forma giuridica passando da accordo di partenariato ad Associazione.

Milano, 4 agosto 2015 – Il Cluster Lombardo “Scienze della Vita”, su delibera dell’Assemblea e proposta del Comitato di Coordinamento, assume, grazie al contributo di Assolombarda e Confindustria Lombardia, nuova forma giuridica passando da accordo di partenariato ad Associazione.

Una trasformazione che nasce dalla volontà di avviare un percorso di consolidamento del Cluster in tutti i suoi ambiti: biotecnologico, farmaceutico, clinico, della salute e del benessere. Una fase più operativa che vedrà in questo strumento una piattaforma di rilancio e competitività del Life Sciences in Regione Lombardia, aperta al contributo di enti di ricerca, università, istituti clinici, imprese e associazioni imprenditoriali e di categoria interessate allo sviluppo del settore.

“La costituzione del Cluster in Associazione contribuirà alla creazione di un ecosistema virtuoso, espressione della collaborazione pubblico-privata, con l’obiettivo di promuovere la nostra regione a polo di eccellenza per la ricerca e l’innovazione – ha dichiarato Gianfelice Rocca, Presidente di Assolombarda –. Uno strumento capace di incoraggiare il dialogo tra i diversi attori del settore, favorire la condivisione di metodologie, sostenere la diffusione di modelli di successo e lo scambio di know-how, competenze e risorse: condizioni indispensabili per far crescere il sistema delle Scienze della Vita”.

“Il confronto con l’Europa ci dice che, laddove la presenza di cluster è ben radicata, il numero di business emergenti e la produttività delle imprese sono in aumento. Guardando all’Europa i numeri confermano che Cluster è sinonimo di sviluppo. Secondo un’indagine dello European Cluster Observatory il 33.3% delle imprese appartenenti ai 2000 cluster presenti in Europa mostra una crescita occupazionale superiore al 10% annuo” – conclude Rocca.

All’atto costitutivo dell’Associazione sono stati nominati nel ruolo di Presidente Rosario Bifulco, Consigliere Incaricato di Assolombarda per Competitività Territoriale, Ambiente ed Energia, e nel ruolo di Vicepresidente Silvio Garattini, fondatore e direttore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri. Inoltre è stato nominato il Consiglio Direttivo del quale fanno parte dodici consiglieri, in rappresentanza delle categorie costitutive dell’Associazione: imprese, clinica, ricerca e associazioni.  In particolare si tratta: NMS Group, Assolombarda, Azienda Ospedaliera Treviglio-Caravaggio, Axxam, Bracco Imaging, Fondazione Regionale per la Ricerca Biomedica, IRCCS IEO, IRCCS Istituto Mario Negri, Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna, MolMed Spa, Università degli Studi di Milano-Bicocca e Università degli Studi di Pavia.

Bottone Rassegna stampa

Relazioni con i Media

Tel. 02 58370.264/296 - stampa@assolombarda.it

Contenuti correlati

Azioni sul documento

Per saperne di più