Seminario Formativo - Sviluppare l’innovazione – Il business plan tecnologico -


Il business plan come strumento imprenditoriale per pianificare, programmare, controllare e valutare il raggiungimento dei risultati aziendali. Ma non solo. Anche come base di discussione per la condivisione di un piano industriale, economico e finanziario con chi, dall’esterno, deve valutare e decidere l’eventuale concessione di risorse finanziarie per lo sviluppo.
Tra gli strumenti di accelerazione della crescita di imprese, l’apertura e la ricerca di fonti esterne di finanziamento costituisce un obiettivo di primaria importanza, che siano capitali a titolo di rischio (equity) o di debito.
Nel dialogo con la comunità finanziaria la corretta impostazione di un business plan consente di presentare in modo articolato e leggibile ai potenziali investitori la capacità di remunerazione del capitale di rischio, ponendo quindi su solide basi la misura del valore aggiunto creato dall’azienda.
Oggi ancor di più, con l’ormai prossima entrata in vigore del nuovo accordo internazionale sui requisiti patrimoniali delle banche, il business plan diventa uno strumento irrinunciabile per le PMI che vogliano impostare un rapporto con la propria banca improntato alla trasparenza, serietà, chiarezza e capacità imprenditoriale.
L’introduzione di Basilea 2, che tanto timore suscita per il potenziale verificarsi di una restrizione del credito concesso, rappresenta in realtà una grande opportunità per gli imprenditori che sapranno avvantaggiarsene.
Le aziende innovative infatti, che nel reperimento della provvista di capitale di debito sono state spesso svantaggiate in quanto generalmente carenti degli “assets fisico-patrimoniali” richiesti per il rilascio di garanzie reali, grazie alla condivisione del progetto imprenditoriale e del relativo piano economico-finanziario con gli Istituti di Credito potranno avere accesso al credito in funzione delle loro concrete prospettive di crescita.

ASSOTEC offre una gamma di servizi che vanno dall’analisi della tecnologia (mediante lo stato dell’arte tecnologico) al supporto alla redazione del business plan, che consentono di dare un effettivo peso alla proposta da formulare ad operatori finanziari in sede di reperimento dei capitali necessari allo sviluppo.

La giornata sarà condotta da personale ASSOTEC e prevede l’intervento di alcuni esperti scientifici e tecnologici oltre alla partecipazione di operatori finanziari specializzati (venture capitalist e/o gestori di fondi di private equity).

La quota di partecipazione all’incontro è di 70 Euro (IVA inclusa). 

Per modalità di pagamento ed iscrizioni si consulti la scheda allegata. 


PROGRAMMA

9.45 Registrazione partecipanti

10.00 E. dell’Isola - Assotec
- Il business plan come strumento di dialogo con potenziali finanziatori.
- La creazione di valore nelle imprese. Analisi della catena del valore nel settore di riferimento.
- Capacità imprenditoriali, capacità tecnologiche, fattori di successo e vantaggio competitivo.

11.15 Coffee Break

11.30 P. Manes - Assotec
- Criteri per la costituzione di una proposta valutabile. Come nasce un business plan, con tre casi base: vendita di tecnologia;nuova impresa;crescita di impresa esistente.
- I paragrafi rilevanti del business plan: aspetti organizzativi, presentazione dell’expertise dell’imprenditore, dati finanziari di confronto tra costo e rendimento del capitale investito.

12.45 Discussione

13.15 Lunch

14.15 P. Pagani - BPM Private Equity – Direttore generale
Il business plan: la traduzione in termini economico/finanziari di un piano di sviluppo.

14.45 M. Ardoino - Assotec
L’analisi tecnologica a supporto del business plan: lo Stato dell’Arte Tecnologico.

15.15 L. Zanderighi - Università degli Studi di Milano
- Approccio metodologico alla valutazione dei progetti di spin-off.
- Valutazione delle proposte: i criteri effettivamente adottati.

15.45 C. Giuliano - Torino Wireless - Amministratore Delegato Piemontech
Venture capital regionale: la finanziaria Piemontech e il fondo Alpinvestimenti.

16.15 Discussione e chiusura lavori

Azioni sul documento

Per saperne di più