Le performance delle imprese europee: un'analisi benchmark

Uno sguardo approfondito su vincoli, sfide e strategie che stanno oggi caratterizzando il tessuto manifatturiero delle regioni motori d’Europa – Lombardia, Baden-Württemberg, Bayern, Rhône-Alpes e Cataluña - nel contesto post-crisi.

L’indagine "Le performance delle imprese europee: un'analisi benchmark" di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza fornisce una fotografia dell’effettiva realtà imprenditoriale delle regioni motori d'Europa: Lombardia, Baden-Württemberg, Bayern, Rhône-Alpes e Cataluña.

L'analisi è condotta a partire dai risultati di circa 650 interviste, sulla base di un questinario di circa 100 domande inerenti gli aspetti quantitativi e qualitativi della gestione di impresa – ovvero, informazioni non ricavabili guardando unicamente ai dati di bilancio. Nello specifico, i temi trattati riguardano: la struttura e l’organizzazione; la forza lavoro e la formazione; gli investimenti, l’innovazione, la ricerca e sviluppo e la digitalizzazione; l’internazionalizzazione; la struttura finanziaria e i rapporti col mercato del credito; la burocrazia. L’obiettivo è quello di identificare le caratteristiche che hanno permesso alle imprese europee di competere con successo in uno scenario globalizzato, con particolare attenzione alle strategie messe in atto per affrontare la crisi.

La metodologia di analisi è innovativa: si parte dall'osservazione delle singole imprese per poi riaggregare i dati in variabili economiche definite a livello territoriale. Questo consente non solo di avere informazioni sull'andamento “medio” delle regioni oggetto di analisi, ma anche di comprendere quali gruppi di imprese, e con quali caratteristiche, sono responsabili di tale andamento, offrendo dunque importanti spunti per interventi di policy.