Design economy: una carta vincente per l’Italia

Quaderni di Fondazione Symbola.

Sintesi

1 - design italia

In Europa sono presenti 175mila imprese di design che nel 2015 hanno prodotto una ricchezza pari a quasi 26 miliardi. Questo settore ha mostrato una notevole capacità di resistenza alla crisi: infatti, dal 2010 al 2015 il fatturato delle imprese è cresciuto del +49,4%.

L’Italia è ben posizionata nei ranking europei della design economy.

Tra le grandi economie europee, in termini di fatturato e di specializzazione (intesa come % fatturato del design sul totale economia), è seconda solo al Regno Unito. Il risultato è confermato anche dal valore aggiunto: con 1,9 miliardi di euro l’Italia supera la Germania (1,8 miliardi), la Francia (760 milioni) e la Spagna (605 milioni), ed è preceduta unicamente dal Regno Unito (3,8 miliardi).

2 ranking design

La forza settore del design italiano trova conferma anche nel numero di progetti e disegni industriali, riportati nel Registered Community Design. Nel 2016 l’Italia ha registrato quasi 10mila disegni industriali, avvicinandosi alla Germania, leader nel settore per numero di registrazioni.

Su un totale di 32 categorie aggregate, il Bel Paese si colloca tra le prime tre nazioni per 22 categorie. In particolare è prima in 4 casi (cibo, articoli di ornamento, strumenti musicali, loghi), seconda in 8 e terza in 10 categorie.

Per quanto riguarda la distribuzione sul territorio italiano, oltre la metà delle imprese del design si concentrano in quattro regioni:
1. Lombardia (24,9%)
2. Emilia Romagna (11,6%)
3. Veneto (11,2%)
4. Piemonte (10,5%)

Le quattro regioni sono leader anche rispetto alla quota percentuale di valore aggiunto sul totale nazionale:

1. Lombardia (35,2%)
2. Emilia Romagna (11,9%)
3. Piemonte (11,1%)
4. Veneto (10,4%)


Oltre ad analizzare la struttura e il peso della design economy in Italia e in Europa, il rapporto di ricerca riporta un approfondimento sull’offerta formativa italiana di designer.

 

Il report completo è disponibile al seguente link: report completo.

Azioni sul documento

Per saperne di più