Booklet Economia: la ripresa lombarda frena nel 3° trimestre, segnali positivi per fine 2016

L'andamento economico della Lombardia nel confronto nazionale ed europeo.

La sicurezza del lavoro in Lombardia

Nel 2015 gli infortuni nelle fabbriche lombarde sono scesi del -32,4% rispetto al 2010 (-36,4% per occupato al netto CIG secondo nostre stime). Nei primi dieci mesi del 2016 il calo è del -1,1%.

IN SINTESI - L’andamento economico della Lombardia rispetto ai benchmark

La variazione nulla dell’export lombardo nel terzo trimestre conferma la frenata dell’attività manifatturiera rilevata per luglio-settembre (-0,2%), che segue tuttavia ad una primavera di recupero vivace. Per gli ultimi mesi del 2016 si intravedono segnali di ripresa, seppur contenuta: le aspettative delle imprese manifatturiere risalgono e il clima di fiducia dei consumatori conferma l’interruzione della caduta.

Sebbene più debolmente rispetto al recente passato, continua la ripresa del mercato del lavoro lombardo: nel terzo trimestre il tasso di occupazione sale al 66,0% e la disoccupazione è ferma al 6,7%.

Da questa edizione il Booklet contiene una sezione specifica su credito e rischiosità delle imprese, con dati originali. In Lombardia iniziano a intravedersi primi segnali di schiarita: rallenta la flessione dei prestiti bancari alle imprese (-0,1% nel secondo trimestre 2016 sul 2015) e diminuisce per la prima volta dall’inizio della crisi la quota delle sofferenze lorde sul totale impieghi (13,6%, valore più basso tra i benchmark nazionali). Prosegue il calo dei fallimenti e migliora il profilo di rischiosità delle imprese.

Infine, nelle ultime pagine vengono riportati alcuni indicatori mensili utili ad avere un polso più “soft” ma “just in time” dell’andamento economico del nostro territorio.