Booklet Economia: 2018 in rallentamento per la Lombardia e fiducia in calo nella prima parte del 2019

L'andamento economico della Lombardia nel confronto nazionale ed europeo.

La sicurezza sul lavoro in Lombardia

A gennaio 2019 gli infortuni denunciati in Lombardia sono ancora in aumento, ma è opportuno attendere i dati dei prossimi mesi per valutare l’entità del trend. Nel 4° trimestre 2018 si è registrato un +4,2% di quelli in occasione di lavoro (+2,6% quelli per occupato). Con riferimento al solo settore industriale, nel 4° trimestre 2018 la crescita è stata del +13,5% (+12,7% per occupato).

IN SINTESI - L’andamento economico della Lombardia rispetto ai benchmark

Il 2018 è stato un ulteriore anno di espansione per la Lombardia, ma in rallentamento rispetto all’anno precedente: +1,4% il PIL, dopo il +2,7% nel 2017. L’Italia è ferma al +0,9%.

La performance lombarda rallenta sia in termini di produzione manifatturiera (+3,0% nel 2018 dopo il +3,7% nel 2017) sia di vendite sui mercati internazionali (+5,2% nel 2018 dopo il +7,9% nel 2017).

Il clima di fiducia delle imprese manifatturiere del Nord-Ovest, fermo a febbraio 2019 sui minimi da metà 2016, indica una prosecuzione del rallentamento economico nella prima parte di quest’anno. Il trend è di discesa da metà 2018 anche per il clima di fiducia dei consumatori.

La flessione del quadro economico in Lombardia non ha per il momento riflessi significativi sul mercato del lavoro. Il tasso di occupazione sale nel 4° trimestre 2018 al 68,3% e quello di disoccupazione si riduce al 6,1%.

Nel 2018 il saldo degli occupati rispetto al pre crisi raggiunge quota +152 mila, con importanti cambiamenti nella composizione interna. In particolare, sono divergenti le tendenze per titolo di studio (+396 mila lavoratori laureati e diplomati vs -244 mila con licenza media) e per classe di età (+702 mila over 45 vs -550 mila under 44).