Migliorare il rapporto tra imprese e pubblica amministrazione per favorire la competitività

Diminuzione del numero degli adempimenti e del tempo necessario per l’espletamento di pratiche amministrative; maggiore conoscenza e comprensione delle procedure autorizzative; possibilità di contatti diretti e immediati con gli uffici del Comune. Questi alcuni dei risultati del lavoro congiunto Assolombarda - Comune di Milano. Un lavoro che ha portato alla realizzazione di kit informativi preziosi per le imprese e che dimostra come semplificare sia un obiettivo praticabile

Diminuzione del numero degli adempimenti e del tempo necessario per l’espletamento di pratiche amministrative; maggiore conoscenza e comprensione delle procedure autorizzative; possibilità di contatti diretti e immediati con gli uffici del Comune. Questi alcuni dei risultati del lavoro congiunto Assolombarda - Comune di Milano.  Un lavoro che ha portato alla realizzazione di kit informativi preziosi per le imprese e che dimostra come semplificare sia un obiettivo praticabile

Milano, 11 febbraio 2008 – L’inefficienza della burocrazia è percepita dalle imprese come uno dei principali ostacoli al pieno sviluppo della propria competitività e secondo tutte le stime esistenti rappresenta un onere aggiuntivo di notevole rilevanza. In realtà, però, nella Pubblica Amministrazione molte cose stanno cambiando ed esistono veri casi di eccellenza nelle relazioni con gli utenti.

semplificazione_110208.jpg
Di questi temi si è discusso nel corso del workshop internazionale “Semplificare si deve, semplificare si può”, organizzato da Comune di Milano e Assolombarda a Palazzo Marino, evento che è stato anche l’occasione per conoscere e confrontarsi con alcune significative esperienze tedesche e spagnole.

Nel corso dell’incontro, a cui hanno partecipato tra gli altri, Giampietro Borghini, Direttore Generale Comune di Milano, Antonio Colombo, Direttore Generale Assolombarda, Gianfranco Casati, Consigliere incaricato Assolombarda per la Semplificazione e Stefano Pillitteri, Assessore alla Qualità, Servizi al Cittadino e Semplificazione, Servizi Civici del Comune di Milano, sono stati anche presentati i risultati del progetto di collaborazione tra Assolombarda e Comune di Milano, avviato a seguito del Protocollo d'Intesa siglato l’11 ottobre 2006 dal Sindaco di Milano Letizia Moratti e dalla Presidente di Assolombarda Diana Bracco.

Nel corso dell’ultimo anno, in particolare, sono stati attivati cinque gruppi di lavoro tematici relativi a: Sportello Unico per le Attività Produttive, Edilizia, Trasporto merci, Tributi e contabilità e Immigrazione, con l’obiettivo di stimolare l’effettiva introduzione di strumenti di semplificazione e trasparenza, e di generare un aumento dell’efficienza-efficacia dell’operato della P.A. nei confronti delle imprese
 
Il progetto ha visto lavorare fianco a fianco circa 70 persone del Comune di Milano e di Assolombarda, in rappresentanza di 9 Direzioni Centrali del Comune di Milano e 7 Settori/Aree di Assolombarda; sono stati organizzati circa 50 incontri operativi dei gruppi di lavoro; sono stati coinvolti attivamente 7 enti esterni che sono entrati a far parte a vario titolo dei gruppi di lavoro (ARPA, ASL, Vigili del Fuoco, Prefettura, Questura, Polizia Locale, Agenzia del Territorio).

Le attività dei gruppi di lavoro sono state mirate principalmente a: creare forme stabili di collaborazione proattiva tra soggetti diversi; creare strumenti di “interpretazione” delle procedure esistenti; innovare procedure esistenti, in particolare attraverso la loro progressiva informatizzazione; individuare possibili semplificazioni nella comunicazione agli utenti e, in particolare, alle imprese; creare canali preferenziali di dialogo tra imprese e Comune di Milano per affrontare criticità specifiche.

L’intenso lavoro congiunto, che proseguirà nel corso del 2008, ha prodotto numerosi risultati concreti per imprese e cittadini.

Casati Gianfranco.jpg

Sono stati infatti predisposti kit informativi per l’iscrizione all’ufficio anagrafe di cittadini UE e neocomunitari e kit informativi per il rilascio del certificato di idoneità alloggiativa per cittadini extracomunitari, che hanno portato ad una razionalizzazione e semplificazione della modulistica in uso presso gli uffici comunali; modalità innovative di riscossione delle entrate dello SUE; si è provveduto alla strutturazione di una procedura di verifica automatizzata per alcune DIA; e si è data la possibilità di elaborare on line le domande di autorizzazione al trasloco.

Sono state realizzate schede informative su modalità di pagamento di ICI e TARSU; istruzioni operative per la compilazione della DIAP per le strutture ricettive; si è ridefinito il processo relativo all’autorizzazione all’apertura di una struttura ricettiva; sono state elaborate schede informative sulle tematiche connesse alla circolazione delle merci in ambito urbano.

Gianfranco Casati, Consigliere incaricato Assolombarda per la Semplificazione

Sono stati analizzati e resi più efficaci i siti internet di alcune Direzioni Centrali del Comune di Milano (in particolare siti SUAP e SUE); sono stati prodotti opuscoli informativi e materiali divulgativi su alcune procedure esistenti; sono stati definiti (o sono in via di definizione) protocolli di intesa con ASL, ARPA, Provincia di Milano e Vigili del Fuoco per creare rapporti proattivi nella gestione delle pratiche.

Si è creato, infine, un canale privilegiato di dialogo tra l’impresa e gli uffici comunali per l’espletamento delle pratiche relative all’iscrizione all’anagrafe di cittadini UE e neocomunitari e per il rilascio dell’idoneità alloggiativa per quelli extracomunitari.

Comunicazione e Immagine - Ufficio Stampa
Tel. 02 58370.296-347 - ufficiostampa@assolombarda.it

Azioni sul documento

Per saperne di più