Terzo trimestre 2017, + 21%: accelera la domanda di lavoro in somministrazione, trainata dagli addetti alla produzione Comunicato stampa

Terzo trimestre 2017, + 21%: accelera la domanda di lavoro in somministrazione, trainata dagli addetti alla produzione

Osservatorio Assolombarda – Agenzie per il Lavoro

Milano, 22 novembre 2017Nel terzo trimestre del 2017 continua la richiesta di addetti alla produzione a testimonianza della ritrovata dinamicità del settore manifatturiero, in linea con il trend di aprile-giugno scorsi.

È quanto emerge dall’ultima indagine dell’Osservatorio Assolombarda sul trimestre luglio-settembre, realizzata in collaborazione con le Agenzie per il Lavoro sul territorio della Città Metropolitana di Milano e nelle province di Monza Brianza e Lodi, che monitora con cadenza trimestrale la domanda di lavoratori in somministrazione da parte dalle imprese. Alla rilevazione partecipano 12 tra le principali Agenzie per il Lavoro: Adecco Italia, Etjca, Gi Group, In Job, Lavoropiù, Life In, Manpower, Men At Work, Quanta Italia, Randstad Italia, Synergie e Umana.

“Gli ultimi dati evidenziano un aumento della domanda in somministrazione da parte delle imprese del +21% rispetto allo stesso periodo del 2016 – ha dichiarato Mauro Chiassarini, Vicepresidente di Assolombarda con delega alle Politiche del Lavoro, Sicurezza e Welfare –. Un’accelerazione trainata dalla richiesta di addetti alla produzione (+35% operai specializzati, +50% personale non qualificato) e di personale amministrativo (+56% impiegati esecutivi). Lo scenario delineato dall’Osservatorio, che rappresenta circa il 5% della forza lavoro, sembrerebbe dunque, confermare il positivo andamento dell’economia già delineato dai dati macroeconomici. Infatti è ancora il settore manifatturiero a moltiplicare le sue richieste, a fronte della ripresa e di accresciuti livelli di attività. Un risultato particolarmente significativo se consideriamo il periodo estivo e il fatto che non è il settore turistico a fare da traino come, invece, ci saremmo potuti aspettare. Un altro segnale positivo arriva dalla cassa integrazione guadagni: il monte ore autorizzato nei primi nove mesi del 2017 rimane superiore di un terzo rispetto al precrisi ma le ore effettivamente utilizzate sono meno della metà. Questo fenomeno, da un lato, sembra testimoniare che le imprese nutrono ancora elementi di incertezza sul futuro ma dall’altra parte dimostra che il mercato del lavoro ha imboccato un sentiero di deciso miglioramento”.

All’interno della domanda di lavoro in somministrazione, il 36,7% è rappresentato dagli addetti al commercio (ancora al primo posto ma in calo di 5 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno), seguito dal 21,7% del personale non qualificato tra cui spiccano gli addetti alle lavorazioni industriali, che risultato il profilo più ricercato del terzo trimestre 2017.

Continuando tra i gruppi professionali in crescita ci sono gli impiegati (dal 18% al 22%) e gli operai specializzati, che dal 3,9% raggiungono il livello più alto da due anni a questa parte con il 4,4%.

Dall’Osservatorio emerge infine che tecnici in campo ingegneristico e tecnici informatici sono state le figure più richieste dalle aziende e più difficili da reperire.

 

Unità Media e News

Tel. 02 58370.264/296 - stampa@assolombarda.it