Update Lombardia (aggiornamento al 10 luglio 2014)

Aggiornamento flash sulla congiuntura economica lombarda.

Highlights

Continua la ripresa lenta ma stabile della produzione manifatturiera lombarda (cap. 1) cominciata a inizio 2013. Stesso trend si osserva in Veneto e Piemonte, mentre in Italia il recupero è ritardato a inizio 2014. In ogni caso resta ampio il divario rispetto al pre-crisi: Lombardia, Veneto e Piemonte (rispettivamente -10,4%, -10,0%, -12,5%) fanno meglio della media nazionale (-23,7%). Dal confronto con Baden-Württemberg e Cataluña emergono dinamiche simili, ma la regione tedesca presenta un recupero più vivace e sostenuto.
Indicazioni utili si possono trarre dall’indice del clima di fiducia delle imprese manifatturiere  milanesi (cap. 2) che anticipa di circa tre mesi le svolte della produzione sia lombarda sia italiana. A Milano, l’indice sale a maggio, confermando la ripresa graduale ma altalenante dall’autunno 2013 (a livello italiano la crescita si mostra più contenuta e ritardata). Da monitorare la Germania che in giugno evidenzia una flessione della fiducia dopo ben cinque mesi di stagnazione.
Conferme di recupero in atto a Milano si rilevano anche sul fronte del terziario innovativo (cap. 3), il cui clima di fiducia mostra nel primo trimestre 2014 il quarto aumento consecutivo.
L’indice del clima di fiducia dei consumatori del Nord-Ovest (cap. 4) mostra un trend molto positivo nei primi cinque mesi dell’anno, ma arretra a giugno pur confermandosi su livelli elevati.
Come evidenzia il CSC nel recente “Scenari Economici”, rispetto al passato in questa fase di recupero manca l’aggancio tra fiducia delle imprese e dei consumatori da una parte e investimenti e consumi dall’altra. I primi infatti sono ancora in flessione e i secondi solo in stabilizzazione.
Sul fronte export (cap. 5), l’avvio 2014 si mostra piatto per la Lombardia (0,0%) mentre è in crescita marcata in Piemonte (+6,9%), Emilia-Romagna (+5,9%) e Baden-Württemberg (+5,8%).
Gli accenni di ripresa non si riflettono ancora sul mercato del lavoro: la disoccupazione lombarda (cap. 7) nel primo trimestre 2014 è ancora in salita (8,9%), ma resta comunque inferiore ai benchmark italiani (fa meglio solo il Veneto con un 8,4%). Tuttavia rispetto ai benchmark tedeschi la nostra disoccupazione è più che doppia (4,3% Bayern e 4,2% Baden-Württemberg). La conferma del perdurare delle criticità anche nei prossimi mesi giunge dalla Cassa Integrazione Guadagni (cap. 9) che nei primi cinque mesi del 2014 è ancora in aumento in Lombardia (+6,1%) a causa di forti tensioni sulla componente Straordinaria (+34,7%), mentre la cassa Ordinaria è in flessione (-30,9%).

Continua la ripresa lenta ma stabile della produzione manifatturiera lombarda (cap. 1) cominciata a inizio 2013. Stesso trend si osserva in Veneto e Piemonte, mentre in Italia il recupero è ritardato a inizio 2014. In ogni caso resta ampio il divario rispetto al pre-crisi: Lombardia, Veneto e Piemonte (rispettivamente -10,4%, -10,0%, -12,5%) fanno meglio della media nazionale (-23,7%). Dal confronto con Baden-Württemberg e Cataluña emergono dinamiche simili, ma la regione tedesca presenta un recupero più vivace e sostenuto.

Indicazioni utili si possono trarre dall'indice del clima di fiducia delle imprese manifatturiere milanesi (cap. 2) che anticipa di circa tre mesi le svolte della produzione sia lombarda sia italiana. A Milano, l’indice sale a maggio, confermando la ripresa graduale ma altalenante dall’autunno 2013 (a livello italiano la crescita si mostra più contenuta e ritardata). Da monitorare la Germania che in giugno evidenzia una flessione della fiducia dopo ben cinque mesi di stagnazione.

Conferme di recupero in atto a Milano si rilevano anche sul fronte del terziario innovativo (cap. 3), il cui clima di fiducia mostra nel primo trimestre 2014 il quarto aumento consecutivo.

L’indice del clima di fiducia dei consumatori del Nord-Ovest (cap. 4) mostra un trend molto positivo nei primi cinque mesi dell’anno, ma arretra a giugno pur confermandosi su livelli elevati.

Come evidenzia il CSC nel recente “Scenari Economici”, rispetto al passato in questa fase di recupero manca l’aggancio tra fiducia delle imprese e dei consumatori da una parte e investimenti e consumi dall'altra. I primi infatti sono ancora in flessione e i secondi solo in stabilizzazione.

Sul fronte export (cap. 5), l’avvio 2014 si mostra piatto per la Lombardia (0,0%) mentre è in crescita marcata in Piemonte (+6,9%), Emilia-Romagna (+5,9%) e Baden-Württemberg (+5,8%).

Gli accenni di ripresa non si riflettono ancora sul mercato del lavoro: la disoccupazione lombarda (cap. 7) nel primo trimestre 2014 è ancora in salita (8,9%), ma resta comunque inferiore ai benchmark italiani (fa meglio solo il Veneto con un 8,4%). Tuttavia rispetto ai benchmark tedeschi la nostra disoccupazione è più che doppia (4,3% Bayern e 4,2% Baden-Württemberg). La conferma del perdurare delle criticità anche nei prossimi mesi giunge dalla Cassa Integrazione Guadagni (cap. 9) che nei primi cinque mesi del 2014 è ancora in aumento in Lombardia (+6,1%) a causa di forti tensioni sulla componente Straordinaria (+34,7%), mentre la cassa Ordinaria è in flessione (-30,9%).

Contatti

Per informazioni è possibile contattare l'Area Centro Studi, tel. 0258370.409/700, e-mail stud@assolombarda.it.