La mappa degli stipendi a Milano, Monza Brianza e Lodi

L'aggiornamento al 2018 dei dati prodotti dal Centro Studi

Sulla situazione retributiva a Milano, Monza Brianza e Lodi il Centro Studi offre un quadro completo, aggiornato al 2018.

Innanzitutto i Numeri per le risorse umanelo studio (allegato) che raccoglie le informazioni utili alla gestione del personale in azienda e contiene un'ampia sezione dedicata alle politiche retributive, ai sistemi di incentivazione e alle politiche di inserimento dei neolaureati. 

Per esigenze conoscitive più specifiche sono disponibili approfondimenti ad hoc. L'Indagine Retributiva offre una panoramica completa e dettagliata sugli stipendi di chi in azienda occupa le posizioni-chiave: i profili esaminati sono 50, selezionati tra i più diffusi nelle aziende di Milano, Monza Brianza e Lodi. La griglia di figure considerate (vedi allegato) è ampia e diversificata, specchio di un territorio dove un'efficiente rete di piccole e medie imprese manifatturiere convive accanto ad un avanzato settore dei servizi. Il rapporto è strutturato in 50 schede monografiche (vedi facsimile allegato), ognuna delle quali riporta i livelli retributivi rilevati in funzione delle diverse caratteristiche del lavoratore (genere, età, qualifica, anzianità nella mansione, titolo di studio) e delle varie tipologie d'impresa (dimensione, settore, grado di internazionalizzazione). Per l'acquisto, anche di singole schede, può essere utilizzato il modulo d’ordine disponibile on line (link).

Ma non finisce qui. L'offerta quest'anno si arricchisce di un Focus Industria 4.0, che per la prima volta consente di osservare il mondo delle nuove tecnologie dal punto di vista delle retribuzioni. Da un punto di vista economico possedere competenze digitali fa la differenza? Il differenziale retributivo giustifica il prolungamento della formazione? Quanto sono valutate queste competenze aggiuntive dal mercato? E' più conveniente formare le risorse in azienda o attrarle già formate? Le 5 schede aiutano le imprese a rispondere a queste domande, centrali per impostare le politiche di attraction e retention.

Per ogni informazione, anche relativa ai contenuti dei rapporti, può rivolgersi a Andrea Fioni (andrea.fioni@assolombarda.it - 340 1859553).