Nuova Dichiarazione d’Intento: disponibili i software di compilazione e di controllo

Chiamaci subito.

Ti risponderanno i nostri esperti Fisco

02 58370308

I software utilizzabili per le nuove dichiarazioni d’intento sono stati pubblicati sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Come noto, a decorrere dagli acquisti effettuati dal 1° marzo 2017, gli esportatori abituali devono utilizzare il nuovo mod. DI, nel quale non è più possibile indicare il periodo di validità dello stesso. Finora l’Agenzia delle Entrate non aveva reso disponibile la nuova applicazione informatica di compilazione del modello e neppure quella utilizzabile per il controllo, costringendo in tal modo i contribuenti, esportatori abituali, ad utilizzare ancora il vecchio modello riadattandolo alle modifiche intervenute, anche se tuttavia non poteva assoggettarlo alla procedura di controllo.
In data 1° marzo, l’Agenzia ha provveduto a pubblicare nel proprio sito internet il software di compilazione1 e quello utilizzabile per il controllo2 in merito alla correttezza e congruità dei dati indicati dal contribuente nel modello di dichiarazione d’intento. In particolare, la procedura di controllo permette di segnalare al contribuente eventuali errori commessi nella compilazione del relativo modello, in quanto effettua il confronto dei dati con le indicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate, in apposite specifiche tecniche e circolari.

In relazione alle dichiarazioni d’intento, riteniamo opportuno aggiungere alcune indicazioni concernenti i quesiti più frequenti formulati dalle imprese associate. Tra questi rientrano le seguenti questioni:

  • per un esportatore abituale che utilizza il plafond fisso sarà necessario emettere una nuova dichiarazione d’intento esclusivamente nel caso in cui l’operazione intrapresa determini il superamento dell’importo fissato come plafond nella dichiarazione precedente;
  • le imprese possono emettere dichiarazioni d’intento nei confronti dei propri fornitori per un importo complessivo superiore al plafond disponibile, posto che lo stesso si esaurisce sulla base degli acquisti effettivi e non su quanto dichiarato;
  • le dichiarazioni trasmesse saranno accettate dal sistema anche qualora l’ammontare complessivo superi il plafond;
  • qualora il contribuente utilizzi il nuovo modello, non deve revocare la precedente dichiarazione d’intento redatta sul vecchio modello contenente l’indicazione del limite temporale;
  • una volta che il nuovo modello di dichiarazione d’intento è stato ricevuto dal fornitore, quest’ultimo deve utilizzare come riferimento il plafond indicato nel suddetto documento, ai fini della fatturazione in sospensione d’imposta. Pertanto, ne consegue che non è necessario defalcare dall’ammontare del plafond indicato l’ importo complessivo già fatturato nei mesi di gennaio e febbraio sulla base della vecchia dichiarazione.

Note

1. Il software di compilazione 

2. Nello specifico, il software di controllo

Contatti

Ulteriori informazioni e chiarimenti possono essere richiesti al Settore Fisco e Diritto d'Impresa, tel. 0258370.267/308, e-mail: fisc@assolombarda.it.

 

 

 

Azioni sul documento

Appuntamenti
Scadenze
Maggio 2019
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Giugno 2019
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Luglio 2019
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •