Chiarimenti in merito alla circostanza attenuante nell'ambito dell'infedele dichiarazione

Il contribuente, al quale è stata constatata l'infedele dichiarazione, può applicare autonomamente nell'ambito del ravvedimento operoso la circostanza attenuante di cui all'articolo 1, comma 4, del D.Lgs. 471/1997, per le stesse violazioni già accertate e reiterate nei successivi periodi d'imposta.

Contenuto riservato agli associati. Accedi

Azioni sul documento

I nuovi obblighi del responsabile amministrativo tra verifica degli adeguati assetti e controllo da parte di amministratori e sindaci

I nuovi obblighi del responsabile amministrativo tra verifica degli adeguati assetti e controllo da parte di amministratori e sindaci

L'abolizione dell'Esterometro e il nuovo obbligo di invio al SdI delle operazioni con l’estero

L'abolizione dell'Esterometro e il nuovo obbligo di invio al SdI delle operazioni con l’estero

L’autodichiarazione per gli aiuti di Stato Covid 19: profili teorici e aspetti operativi

L’autodichiarazione per gli aiuti di Stato Covid 19: profili teorici e aspetti operativi

L'impresa tra crisi e tutela della continuità aziendale

L'impresa tra crisi e tutela della continuità aziendale