Tu sei qui: Home Servizi Ambiente La nuova Autorizzazione Unica Ambientale (AUA)

La nuova Autorizzazione Unica Ambientale (AUA)

14/03/2013
La nuova Autorizzazione Unica Ambientale sostituirà e unificherà il procedimento di sette provvedimenti autorizzativi in materia di emissioni in atmosfera, scarichi di acque reflue, recupero dei rifiuti, auto-smaltimento, utilizzo dei fanghi di depurazione in agricoltura, nulla osta di impatto acustico.

Il Provvedimento

Il Consiglio dei Ministri ha recentemente approvato in via definitiva il regolamento1 che permetterà l'introduzione nel nostro ordinamento dell'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) così come previsto dal decreto "semplifica Italia"2.

L'autorizzazione unica riunirà in un unico procedimento le procedure autorizzatorie seguenti3:

  • autorizzazione agli scarichi (artt. 124 e 125 ex D. Lgs. 152/06 e s.sm.i.);
  • autorizzazione "ordinaria" alle emissioni in atmosfera (art. 269 ex D. Lgs. 152/06 e s.m.i.);
  • autorizzazione generale alle emissioni in atmosfera (art. 272 ex D. Lgs. 152/06 e s.m.i.);
  • autorizzazione all'utilizzo dei fanghi di depurazione in agricoltura (art. 9 ex D. Lgs. 99/92);
  • comunicazione in materia di autosmaltimento e di operazioni di recupero di rifiuti in procedura semplificata (artt. 215 e 216 ex D. Lgs.152/06 e s.m.i.);
  • comunicazione o nulla osta in materia di inquinamento acustico (art 8, commi 4 o 6 ex L. 447/95);
  • comunicazione preventiva per l'utilizzo agronomico degli effluenti di allevamento, delle acque di vegetazione dei frantoi oleari e delle acque reflue proveniti dalle aziende ivi previste (art. 112 ex D. Lgs. 152/06 e s.m.i.).

L'AUA si applicherà a tutte le imprese che non rientrano nell'ambito di applicazione dell'Autorizzazione Integrata Ambientale4.

Accedi per continuare a leggere
Azioni sul documento
Per saperne di più

Copyright © 2014 Assolombarda - Codice Fiscale: 80040750152