Emissioni in atmosfera: approvato il decreto che recepisce la direttiva sulle emissioni dei medi impianti di combustione e riordina il Titolo V del Codice Ambientale

Chiamaci subito.

Ti risponderanno i nostri esperti Ambiente

02 58370204

Tra le novità l'individuazione dei termini per la presentazione delle istanze di autorizzazione ordinaria per gli impianti che, a seguito di una riclassificazione delle sostanze con determinate condizioni di pericolo, non possono più continuare l'attività attraverso l'adesione a una autorizzazione in via generale.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva il Decreto Legislativo1 recante attuazione della direttiva (UE) 2015/2193, in materia di limitazione delle emissioni originanti dai medi impianti di combustione e il riordino del quadro normativo degli stabilimenti che producono emissioni in atmosfera.

Tra le novità, che saranno oggetto di specifica informativa, Assolombarda segnala la riscrittura del comma 4 dell'articolo 272 del d.lgs. n.152 del 2006 in materia di modifica della classificazione di una sostanza o miscela dove ora si prevede che nel caso in cui, a seguito di una modifica della classificazione di una sostanza, un'attività rientri nel divieto di adesione alle autorizzazioni di carattere generale poiché fa uso di sostanze con determinate indicazioni di pericolo (H350, H340, H350i, H360D, H360F, H360FD, H360Df e H360Fd), il gestore debba, entro tre anni, presentare una domanda di autorizzazione ai sensi dell'articolo 269. 

Tale comma riguarda, tra le altre, la modifica di classificazione avvenuta per la formaldeide, ufficializzata il 1° gennaio 2016, e per le attività che ne fanno uso, le quali hanno tempo fino al 1° gennaio 2019 per adeguarsi all'autorizzazione ordinaria prevista dall'articolo 269.

Assolombarda ricorda che la questione era stata affrontata in Regione Lombardia con la DGR 19 dicembre 2016, n. 6030 (v. comunicazione Assolombarda) nella quale si era invece stabilito per la presentazione delle istanze di autorizzazione in via ordinaria il termine del 31 dicembre 2017, termine ora sostituito dalla novella nazionale.

Accedi per continuare a leggere
Appuntamenti
Scadenze
Gennaio 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Febbraio 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Marzo 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •