Regione Lombardia: nuovi incentivi ambientali per privati


A completamento del piano di azione regionale per la qualità dell'aria, operativo per la stagione autunnale 2004/2005,  si segnalano due ulteriori iniziative.

La prima, frutto degli accordi tra Regione Lombardia, ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) e CEI-CIVES (Commissione Italiana Veicoli Elettrici Stradali), consente di avviare il piano di incentivi previsto per il settore dei motocicli e dei ciclomotori.

Il piano si pone come obiettivo la diffusione, di motocicli e ciclomotori conformi alle più recenti direttive antinquinamento e quindi a minori emissioni inquinanti. Specifica attenzione è inoltre riservata ai veicoli elettrici.

Gli incentivi si tradurranno direttamente in sconti sul prezzo del veicolo, che verranno praticati agli utenti, persone fisiche residenti in Lombardia, dalle case costruttrici che aderiscono all'accordo.

Questi gli importi degli incentivi:
1) 100 euro per l'acquisto di un nuovo ciclomotore Euro 2;
2) 250 euro per l'acquisto di un nuovo ciclomotore Euro 2 e con tecnologia che permetta consumi di carburante inferiori a 2,3 l/100 km ;
3) 150 euro per l'acquisto di un nuovo motociclo Euro 2 con cilindrata compresa tra 51 e 125 cc;
4) 250 euro per l'acquisto di un nuovo motociclo Euro 2 con cilindrata compresa tra 126 e 255 cc;
5) 250 euro per l'acquisto di un nuovo motociclo o ciclomotore a due o tre ruote a trazione elettrica con velocità massima sino a 25 km/h;
6) 400 euro per l'acquisto di un nuovo motociclo o ciclomotore a due o tre ruote a trazione elettrica con velocità massima superiore a 25 km/h.

E' prevista anche - con l'esclusione dei veicoli elettrici - una maggiorazione dell'incentivo di 50 euro nel caso che, contestualmente all'acquisto della nuova moto, se ne rottami una vecchia.

La seconda iniziativa, sempre nel quadro delle nuove misure per la riduzione dell'inquinamento atmosferico prevede incentivi ai privati che installano un impianto per l'alimentazione a metano o a GPL sulla propria autovettura. Questi gli importi degli incentivi:

1. Installazione di impianto per l'alimentazione a GPL su una autovettura non conforme alla direttiva 91/441 e successive (non catalizzata): 300 euro
2. Installazione di impianto per l'alimentazione a GPL su una autovettura conforme alla direttiva 91/441 e successive (catalizzata): 650 euro
3. Installazione di impianto per l'alimentazione a metano su una autovettura non conforme alla direttiva 91/441 e successive (non catalizzata): 500 euro
4. Installazione di impianto per l'alimentazione a metano su una autovettura conforme alla direttiva 91/441 e successive (catalizzata): 800 euro

Per accedere ai contributi, è necessario prenotarsi - anche per tramite dell'officina presso la quale si intende installare l'impianto - presso l'Automobile Club di Milano.
 
Si segnala infine che per la Regione Lombardia nell’ambito del bando “contributi per la trasformazione o acquisizione di veicoli commerciali a metano/gpl o elettrici” (nostra circolare n.32 del 08/09/2004) ha esteso i contributi anche sull’acquisto di veicoli di classe N2, con massa sino a 12t, ad alimentazione elettrica o ibrida.

Riferimenti e Collegamenti
Per ulteriori informazioni sull’iter procedurale delle domande e sulla loro compilazione è possibile contattare l'Area Finanza ai seguenti numeri: 0258370.434/703.

Per ulteriori informazioni riguardanti le specifiche tecniche è possibile contattare il Settore Territorio - Area Ambiente Energia e Sicurezza ai seguenti numeri di telefono:  0258370.344/483/424.

Il Bando e la modulistica ufficiale per presentare domanda sono reperibili seguendo il percorso indicato al sito www.obiettivofinanziamenti.it/assolombarda (vedi sezione news: Regione Lombardia - nuovi incentivi ambientali).

Azioni sul documento

Per saperne di più