Azioni: Agevolazioni Tari per le attività non domestiche che dimostrano di aver avviato a recupero i rifiuti; agevolazioni Tari per i bar-caffè privi all'interno dei locali di slot machine, videolottery terminal, apparecchi con vincite in denaro o similari; agevolazioni Tari per la riduzione dello spreco alimentare.

TARI

Alle utenze non domestiche che dimostrano di aver avviato a recupero i rifiuti assimilati agli urbani è riconosciuta una riduzione della tassa riferita alla sola quota variabile della tariffa. La riduzione deve essere richiesta annualmente dall'interessato entro il mese di febbraio dell'anno successivo, consegnando la documentazione necessaria a verificare i rifiuti avviati a recupero,  e opera, di regola, mediante compensazione alla prima scadenza utile (Regolamento TARI 2016).

La Tari viene applicata in misura ridotta del 50% nella parte fissa per le utenze non domestiche appartenenti alla categoria bar-caffè, prive all'interno dei locali di slot machine, videolottery terminal, apparecchi con vincite in denaro o similari (Regolamento TARI 2016).

 A decorrere dall'annualità 2018 è riconosciuta, sulla base di documentata istanza di parte, una agevolazione tariffaria alle utenze non domestiche che producono e distribuiscono beni alimentari e che provvedono alla cessione gratuita di cibo agli indigenti e alle persone in condizioni di bisogno ai sensi della L. 166/2016.

Azioni sul documento

Per saperne di più